Parco Stelvio, nuove strategie di sviluppo

Sottoscritto un nuovo accordo per la valorizzazione dell'area

Parco Stelvio, nuove strategie di sviluppo
25 Luglio 2017 ore 07:19

Collaborazione con Bolzano

Parco dello Stelvio, dichiarazione di intenti

Passi avanti per il Parco dello Stelvio. “Un altro passo per la valorizzazione dell’Area dello Stelvio. In collaborazione con i territori riusciremo a garantire una gestione della strada dello Stelvio attraverso un veicolo operativo. Abbiamo dato operatività a quanto sottoscritto due anni fa. Non posso che essere soddisfatto dell’ottima collaborazione instaurata con la Provincia autonoma di Bolzano”. Così il sottosegretario di Regione Lombardia Ugo Parolo, a margine della sottoscrizione dell’Atto aggiuntivo al ‘Protocollo per la valorizzazione dell’area dello Stelvio’.

Il progetto

“L’accordo prevede una valutazione a 360 gradi del futuro di quest’area e riguarda non solo la viabilità. Parliamo anche di impatto ambientale, strategia eco-sostenibile, valorizzazione del patrimonio architettonico-culturale e previsione dei costi. Oggi la collaborazione tra Regione Lombardia e la Provincia autonoma di Bolzano viene consolidata grazie la costituzione di una ‘Struttura’ istituzionale e Paritetica. Questa avrà l’obiettivo ambizioso di promuovere l’area sovraregionale del Passo dello Stelvio e favorirne lo sviluppo socio economico. Avviamo così una reale collaborazione tra i territori interessati, i Comuni, le realtà agricole, turistiche e le organizzazioni economiche e ambientali. Negli ultimi due anni siamo arrivati a stabilire una nuova gestione dei fondi per i Comuni di questo territorio, che prevede che due terzi delle risorse a disposizione vadano a progetti sovracomunali”.

Gli obiettivi

“Abbiamo l’ambizione – prosegue il sottosegretario – di realizzare piccoli e grandi interventi. Questi andranno a migliorare le condizioni di accessibilità per i cittadini. Una buona parte sono già stati finanziati, come la valorizzazione della strada per salire al Passo, finanziata con circa 5 milioni di euro da Anas e il piano del Parco nazionale dello Stelvio, per altri 5 milioni. Oggi è stato illustrato lo studio di pre-fattibilità per la sommità del passo dello Stelvio. Si tratta di un progetto che guarda in alto e lontano e potrebbe far diventare il Passo dello Stelvio non solo il passo più alto d’Italia, ma anche il più bello dal punto di vista architettonico e paesaggistico. In condivisione con il territorio interessato elaboreremo il piano del Parco nazionale dello Stelvio e svilupperemo un masterplan”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia