montagna

PD Lombardo: "Maggiore autonomia alla Provincia di Sondrio"

Fabio Pizzul spiega la proposta di legge alla Camera per rafforzare il rapporto coi cittadini

PD Lombardo: "Maggiore autonomia alla Provincia di Sondrio"
Politica 01 Agosto 2021 ore 09:17

Istituzioni più vicine ai cittadini e ai territori di montagna: è l’obiettivo di una proposta di legge depositata alla Camera dei deputati a firma del Partito democratico per rafforzare la governance della Provincia di Sondrio, introducendo l’elezione diretta del presidente e del consiglio provinciale e assegnandole in modo chiaro funzioni e risorse finanziarie e strumentali necessarie per gestirle. A sostenere l’idea, presentata in una conferenza stampa, era presente anche Fabio Pizzul, capogruppo in consiglio regionale della Lombardia.

Montagna

“È una proposta di legge a cui guardiamo con grande interesse – ha detto – Potrebbe essere l’occasione per fare chiarezza sull’atteggiamento ondivago e ricco di promesse, troppe non mantenute, della Regione verso la provincia di Sondrio. Ed essere anche l’apripista per una maggiore attenzione per tutta la montagna di Lombardia, a partire da un nuovo rapporto con i suoi cittadini e abitanti”.

Per Pizzul e il Pd, infatti,

“la montagna è una delle risorse più preziose e trascurate del nostro territorio. Si tratta di un territorio fragile e delicato, come dimostrano anche i disastri causati in questi giorni dalle violente precipitazioni che hanno colpito diverse valli lombarde. Proprio per questo è fondamentale far sì che ci sia un governo del territorio più attento alle specificità delle cosiddette terre alte”.

Sondrio autonoma solo sulla carta

Invece, in Lombardia,

“la Provincia di Sondrio è autonoma solo sulla carta e di tutto il resto ci si è dimenticati – ha detto ancora il capogruppo dem –. Negli ultimi anni in questa regione sono state spese molte parole per la Valtellina, ma sono mancati riscontri concreti alle proposte fatte. Eppure, considerazione e risorse sono necessarie pure per gli altri territori. Ad esempio, sulla questione idroelettrica. Al contrario, il problema nella declinazione lombarda della specificità montana è l’accentramento regionale, mentre l’autonomia dovrebbe declinarsi come rapporto diretto tra cittadini e Provincia. Solo se è così diventa un antidoto interessante dalla dipendenza totale della Provincia di Sondrio dalla Regione”.

Per questo, secondo Pizzul,

“l’attenzione alle Province interamente montane e a una possibile nuova forma di amministrazione territoriale va vista come stimolo affinché le tematiche della montagna tornino al centro dell’attenzione regionale”.

Necrologie