Piccoli Comuni, la legge piace a Uncem

Il presidente è il sindaco di Chiuro ed elenca i tanti aspetti positivi

Piccoli Comuni, la legge piace a Uncem
29 Settembre 2017 ore 17:42

Piace a Uncem la nuova legge sui piccoli Comuni. Dopo l’approvazione in Senato e qualche polemica, interviene il presidente lombardo Tiziano Maffezzini, di Chiuro.

Piace a Uncem l’attenzione per la montagna

“Con grande soddisfazione l’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani saluta l’approvazione definitiva della legge per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli Comuni. Una misura attesa da anni e rimasta incompiuta fino ad oggi. Finalmente dopo tagli, fusioni e  popolamento si torna a scommettere sul “passato”. Vale a dire su quei borghi con meno di 5000 abitanti dove vivono 10 milioni di italiani. E che sono quasi il 60% del totale dei comuni, intravedendo proprio là il futuro della penisola”. Così il presidente lombardo di Uncem ha commentato la legge.

I punti che piacciono a Maffezini

Sono diverse le misure per i piccoli Comuni che piacciono a Maffezzini. Ci sono quelle finalizzate allo sviluppo delle attività produttive e a contenere lo spopolamento, Ma anche quelle che servono a incentivare l’afflusso turistico. E ancora la banda larga, le agevolazioni nella rete dei trasporti, i servizi postali. Tra gli elementi positivi il recupero dei centri storici anche creando alberghi diffusi, dei beni artistici e librari.

Valorizzazione dei prodotti tipici

Maffezzini aggiunge: “Due articoli del testo sono dedicati alla promozione dei prodotti provenienti da filiera corta o a chilometro zero. Va ricordato che nei territori dei piccoli Comuni risiedono i veri primati agroalimentari: il 99,5% dei prodotti certificati, il 93% delle Dop e Igp e il 79% dei vini più pregiati!. Viene inoltre specificato che questi prodotti costituiranno titolo  preferenziale per l’aggiudicazione di gare per la ristorazione collettiva. Ciascun Comune può inoltre destinare specifiche aree ai mercati agricoli per la vendita diretta di questi prodotti”.

La grande novità

Secondo il presidente Uncem c’è poi un elemento altamente innovativo. “Per la prima volta nel testo di legge si sanciscono principi da sempre sbandierati ma mai concretamente inseriti in un provvedimento. La residenza nei piccoli Comuni, per esempio, costituisce un interesse nazionale in quanto promuove l’equilibrio demografico del Paese. Non era mai accaduto prima”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia