Politica

Programmazione negoziata regionale: più collegamento con il territorio

Oggi l'intervento dell'assessore Sertori in commissione.

Programmazione negoziata regionale: più collegamento con il territorio
Politica Sondrio, 10 Dicembre 2020 ore 16:54

Semplificazione, trasparenza, sviluppo e coordinamento tra i vari strumenti della programmazione negoziata regionale.

Programmazione negoziata, Sertori in commissione

Sono questi i dispositivi messi in campo da Regione Lombardia per rendere più facilmente utilizzabili le risorse a disposizione dei territori, attuarne le priorità, coordinare gli interessi. Li ha illustrati l’assessore alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni Massimo Sertori alla Commissione Consiliare Bilancio e Programmazione, per l’espressione del parere sul Regolamento alla Legge sulla Programmazione negoziata. “Attraverso l’esperienza maturata in questi anni – ha spiegato nel suo intervento – abbiamo introdotto due importanti e inediti strumenti quali l’ALS (Accordo Locale Semplificato) e l’AREST (Accordo di Rilancio Economico Sociale e Territoriale). Quest’ultimo, coinvolgendo il partenariato locale, permette di acquisire manifestazioni di interesse e mira a sviluppare determinate aree territoriali, in particolare penso ai distretti, costruendo insieme ai territori progetti condivisi di rilancio economico-sociale-territoriale”.

L’obiettivo della nuova legge regionale

“L’obiettivo della nuova legge, approvata lo scorso anno – ha continuato – era proprio quello di trovare delle procedure semplificate e coordinarsi con i territori, aiutando gli enti locali nella costruzione degli Accordi di Programma e mettendoli nella condizione di poter verificare autonomamente i requisiti necessari. Inoltre, abbiamo introdotto i criteri per stabilire l’interesse regionale, ossia la coerenza con gli obiettivi prioritari del Programma di Sviluppo Regionale. Un collegamento con il territorio che viene rafforzato in modo importante, soprattutto nel momento storico che stiamo attraversando, facendo leva sul mondo del lavoro. Con questo atto ci dotiamo di strumenti efficaci, mettendo ordine e coerenza rispetto alla strategicità dei progetti”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità