Referendum autonomia: scontro nel Movimento 5 stelle

Botta e risposta tra il sondriese Barberi e Casalino

Referendum autonomia: scontro nel Movimento 5 stelle
Politica 02 Agosto 2017 ore 11:14

E’ scontro nel Movimento 5 stelle sulla questione del referendum per l’autonomia e sulla proposta del senatore Del Barba di allargare la consultazione anche all’autonomia provinciale.

Scontro nel Movimento 5 stelle tra Barberi e Casalino

A scatenare lo scontro è stata la dichiarazione del consigliere comunale di Sondrio Matteo Barberi. Nei giorni scorsi aveva infatti appoggiato la proposta di Del Barba spiegando che sarebbe stata positiva una consultazione per la Provincia di Sondrio. Ma è arrivata la bacchettata del consigliere regionale Eugenio Casalino.

La posizione di Casalino

“Diffido Barberi dal dire falsità nei confronti miei e del M5S. Non ha alcuna titolarità a esprimersi come M5S su questioni provinciali. La sua opinione personale non è necessariamente quella del M5S lombardo o nazionale. Lui non lo rappresenta sulle questioni che riguardano la provincia di Sondrio. Un concetto che gli ho più volte ribadito in questi anni e che più volte non ha rispettato. Continuare ad usare il simbolo M5S, come Barberi ha fatto diverse volte finora, per esprimersi su questioni provinciali è un illecito che ho il compito di segnalare. Non l’ho minacciato di espulsione se continua a parlare di referendum per l’autonomia provinciale, questa è una sua mistificazione per crearsi audience: tutelerò l’immagine mia e del M5S da queste sue affermazioni”. Casalino ha poi ribadito che un referendum provinciale sarebbe inutile perché privo di fondamenti costituzionali o legislativi.

La replica di Barberi

Barberi replica: “Casalino ritiene che la mia debba essere esclusivamente un’opinione personale e non da Portavoce del M5S di Sondrio. Tutto ciò mi lascia allibito. Negando l’ipotesi di un Referendum non si fa altro che delegittimare uno strumento cardine dei principi del Movimento 5 Stelle, tra l’altro previsto dallo stesso Statuto della Provincia. Troppo spesso, il fatto che io possa dar voce ai cittadini sembra infastidire qualcuno. Eppure, io credo nella mia Provincia e credo in tutto quello che si possa fare per il suo benessere, purché sia animato dal buonsenso”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità