Referendum, Del Barba: "Belluno dà l'esempio, Sondrio occasione persa"

E lancia Gori in vista delle Regionali

Referendum, Del Barba: "Belluno dà l'esempio, Sondrio occasione persa"
Politica 23 Ottobre 2017 ore 12:45

"Belluno dà l'esempio, per Sondrio occasione persa". Così il senatore del Pd Mauro Del Barba commenta l'esito del referendum di ieri.

Occasione persa dalla nostra provincia

"Saluto con grande gioia il risultato positivo del referendum in provincia di Belluno La specificità montana ha vinto. Un’occasione persa per la provincia di Sondrio".Del Barba era stato autore della proposta di organizzare un referendum provinciale per la concessione di maggiore autonomia alla Valtellina e alla Valchiavenna. Esattamente come avvenuto a Belluno in concomitanza con la consultazione lanciata da Lombardia e Veneto. Ma la sua idea aveva incontrato l'ostilità dei vertici della Lega Nord.

Il commento sui referendum regionali

Del Barba non si sottrae a un commento sui due referendum regionali: "Ora la si smetta di fare propaganda, di spendere soldi pubblici e soprattutto dare false illusioni ai cittadini. La via maestra, quella che meglio rappresenta le istanze di Autogoverno responsabile e solidale del Nord come di tutto il paese, è in maniera evidente quella tracciata con la riforma costituzionale del 2001 e con la legge Delrio. Due pietre miliari che delineano un cammino di progressiva e maggiore responsabilità locale compatibile con la necessaria cessione di sovranità a livello europeo su competenze transnazionali".

E lancia Gori per le Regionali 2018

Il senatore morbegnese conclude: "L’ennesimo tentativo di strumentalizzare un tema serio come quello della maggiore autonomia locale da parte della Lega ha nuovamente prodotto costi e ritardi. Oltre che confusione nei contenuti. E in Lombardia addirittura l’indebolimento di queste istanze, vista la scarsa affluenza al voto. Da oggi si lavori seriamente sulla definizione delle materie oggetto di maggiore autonomia sia a livello regionale che provinciale. Il Partito democratico, coerentemente con la storia degli ultimi anni che lo ha visto protagonista di riforme di vera autonomia locale, supporterà questo processo. E - c’è da augurarsi viste le recenti pantomime di Maroni e dei suoi - lo guiderà in regione Lombardia con il presidente Giorgio Gori".

Necrologie