Il caso

Sci, il circolo Alta Valle di FdI chiede di aprire subito

L'appello a chi vive in montagna: "Date supporto a tutte le iniziative che prenderemo"

Politica Alta Valle, 26 Novembre 2020 ore 13:06

Anche il circolo dell’Alta Valle di Fratelli d’Italia chiede che la stagione dello sci parta subito, pur con tutte le misure di sicurezza.

Sci, FdI si rivolge a Conte: “Bisogna far partire la stagione”

In una nota, il circolo si rivolge direttamente al premier: “Presidente Conte, per alcune settimane ci ha tenuto sulle spine, ci ha dato l’illusione di poter iniziare la stagione invernale, magari con un’attenzione ancora più meticolosa per proteggere gli ospiti che, normalmente, da novembre in poi portano ricchezza e cultura sulle nostre montagne. Eravamo preparati, pronti ad accettare le misure restrittive ed a limitare le presenze, comprendendo la necessità di preservare la salute di tutti, ma Lei , come il più consumato dei burattinai, ha giocato con le nostre speranze e ieri mattina abbiamo dovuto ingoiare la purga che Lei e il suo gruppo di esperti, unito ai Ministri del Governo, avete preparato per il popolo della montagna. La nostra proposta è quella di aprire immediatamente la stagione invernale, senza se e senza ma, adottando tutte le forme di tutela per la salute (distanziamento, mascherine, contingentazione delle presenze in luoghi chiusi)”.

L’appello a chi vive in montagna

“Vogliamo fare un appello – si legge ancora nella nota – a tutte le persone che come noi vivono in montagna, che grazie alla filiera del turismo riescono a sentirsi parte del mondo, a mantenere le famiglie e a ritagliarsi la loro parte di vita, a tenersi pronti per supportare le iniziative che da qui in poi prenderemo a difesa del nostro sacrosanto diritto di vivere! Questo provvedimento non è altro che l’ultimo dei tanti errori che questo Governo ha commesso. Con un susseguirsi di scelte scellerate vediamo il nostro paese andare verso una deriva autoritaria. A supporto di questo comunicato del Circolo di FdI Alta Valtellina, con gli amici degli altri mandamenti provinciali, chiediamo un sostegno costruttivo alle nostre rappresentanze politiche, alle persone di buona volontà che, al di là del loro pensiero, desiderino dare il loro contributo a sostegno della rinascita del nostro Paese”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità