Politica
Area complessa

ZLS in Provincia di Sondrio: "Grande opportunità"

"Un ottimo passo avanti" secondo Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Partito Democratico, e Michele Iannotti, segretario provinciale Dem.

ZLS in Provincia di Sondrio: "Grande opportunità"
Politica 22 Ottobre 2021 ore 11:50

“L’approvazione in Consiglio Regionale del progetto di legge al Parlamento sulle zone logistiche semplificate è un ottimo passo avanti per tutta la provincia di Sondrio. Parliamo di incentivi e agevolazioni fiscali importanti per aumentare l’attrattività dell’area nei confronti di aziende già insediate o che decidono di insediarsi sul territorio” dichiarano Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Partito Democratico, e Michele Iannotti, segretario provinciale Dem.

LEGGI ANCHE: Zone Logistiche Semplificate, approvata all'unanimità la richiesta di istituirle nelle aree montane e di confine

Area complessa

“La provincia di Sondrio è un’area logisticamente e morfologicamente complessa che è stata messa a dura prova dalla pandemia e verso la quale occorre guardare con attenzione per colmare il gap esistente con altri territori montani che godono condizioni di particolare vantaggio. Le ZLS possono essere lo strumento con cui ristabilire un equilibrio più equo per economia e cittadini, proteggendo chi già fa impresa sul territorio sondriese e aprendo la strada a nuove opportunità di sviluppo e investimento che favoriscano occupazione. Bene che il Consiglio Regionale della Lombardia si sia espresso a favore di questa iniziativa, con il voto convintamente favorevole del gruppo regionale del PD, nel solco di una mozione tra l’altro già approvata dal consiglio provinciale” aggiungono Orsenigo e Iannotti.

Nodo da sciogliere

“Si va quindi nella direzione che il Partito Democratico in Regione Lombardia ha già indicato prima della pandemia chiedendo nel 2019 e poi nel 2020 che la Regione mettesse a disposizione delle risorse per uno studio di fattibilità sulle Zone economiche speciali nelle province lombarde di confine.

Rimane però un nodo che io stesso ho tentato di risolvere in aula, nella scorsa seduta, con un ordine del giorno che non è passato e che riguardava gli ambiti coperti da una ZLS. Ho chiesto che queste, negli ambiti montani e di confine, riguardino l’intero territorio dei Comuni in questione e non siano limitate a porzioni di territorio specifiche, ad esempio poligoni commerciali e produttivi individuati in base a criteri restrittivi. Incentivi e agevolazioni devono essere disponibili in maniera omogenea per non creare disparità" conclude il consigliere Orsenigo.

Necrologie