nuove tendenze

Affitti Milano, l'andamento dei prezzi post Covid-19

La situazione del mercato immobiliare nel periodo post Covid-19 è tutt'altro che chiara, a Milano così come nelle principali città italiane.

Affitti Milano, l'andamento dei prezzi post Covid-19
28 Luglio 2020 ore 10:54

Le previsioni fatte negli scorsi mesi infatti si sono rivelate nella maggior parte dei casi azzardate e sembra che l’andamento dei prezzi sia stato influenzato molto meno di quello che ci si attendeva. È ancora presto per parlare, perché l’emergenza sanitaria non si può dire ancora conclusa in Italia e Milano rimane una delle città più colpite della Penisola. 

Quello che però possiamo affermare per il momento è che per quanto riguarda gli affitti Milano presenta un andamento dei prezzi per certi versi rassicurante. I canoni non sono ancora saliti in modo eclatante e secondo le previsioni potrebbero addirittura scendere almeno fino alla fine dell’anno.

 

Immobili in affitto a Milano: l’offerta supera la domanda

 

Se andiamo a vedere nello specifico la situazione degli immobili in affitto a Milano, ci troviamo di fronte ad uno scenario piuttosto complesso. Da un lato infatti è innegabile che l’offerta superi la domanda, anche per via del calo del turismo subito dalla città della moda negli ultimi mesi. Molti degli appartamenti che erano destinati ad affitti di breve termine sono infatti stati convertiti, proprio perché l’afflusso turistico è calato in modo vertiginoso e la situazione rimarrà tale anche nei prossimi mesi. 

Dall’altro lato però è in aumento anche la domanda di case in affitto, per via della crisi economica attuale e del timore da parte di molte famiglie di investire capitali ingenti in un periodo così delicato. In diversi hanno perso il lavoro o hanno subito una drastica diminuzione dell’orario, alcuni stanno ancora aspettando la cassa integrazione. È dunque piuttosto comprensibile che molti italiani preferiscano andare a vivere in affitto piuttosto che investire capitale nell’immediato. 

 

Sono cambiate le necessità dei milanesi

 

Sempre per quanto riguarda il mercato delle case in affitto a Milano, va segnalata anche una tendenza del tutto nuova e strettamente legata al periodo di quarantena vissuto da molti in modo negativo. Le preferenze dei milanesi in merito alla tipologia d’immobile in cui andare a vivere sono state rivoluzionate perché in diversi hanno riscoperto il valore della casa rivalutandola. 

Per tale ragione, i monolocali che fino al 2019 erano tra i più richiesti a Milano adesso rischiano di rimanere sfitti. Le persone vogliono appartamenti più ampi, con più stanze a disposizione, ma non solo. Si cercano maggiormente anche case con giardino privato o almeno con un bel terrazzo: lo spazio all’aperto è diventato fondamentale per diverse famiglie, che durante la quarantena ne hanno compreso l’importanza. 

Sono quindi anche le stesse necessità dei milanesi ad essere cambiate ed è dunque probabile che i prezzi si adegueranno anche a tali fattori. Ciò significa che i monolocali potrebbero iniziare a costare di meno, mentre i trilocali potrebbero al contrario subire un aumento dei prezzi, direttamente dipendente dalla crescente domanda di questa tipologia di appartamenti. 

Quello che accadrà nello specifico nei prossimi mesi non è prevedibile con certezza, ma per chi intende affittare un appartamento questo potrebbe essere un periodo propizio.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia