Reti in fibra ottica, attivazioni in crescita per Vodafone

La presentazione del bilancio del gruppo britannico permette di fotografare l’andamento del mercato delle TLC e di fare previsioni per il futuro.

Reti in fibra ottica, attivazioni in crescita per Vodafone
25 Maggio 2020 ore 10:14

Reti in fibra ottica: Vodafone è in forte crescita in questo specifico settore, inerente alla rete fissa. Si è infatti registrato un considerevole aumento delle attivazioni sulla rete in fibra, scelta da più di 2 milioni di clienti. È quanto emerge dal bilancio del gruppo britannico: la sua presentazione offre l’interessante possibilità di fotografare l’andamento del mercato delle TLC. E allo stesso tempo di effettuare alcune previsioni per il futuro. In parallelo arrivano conferme dallo sviluppo delle reti FWA e 5G.

In rampa di lancio le reti in fibra ottica

Sono 23 milioni gli italiani, per circa 7,5 milioni di case, raggiunti dalla rete FTTH e FTTC Vodafone. Di questi i clienti di rete fissa del colosso delle telecomunicazioni hanno sfondato quota 3 milioni, con più di 2 milioni di attivazioni su rete in fibra ottica. Il dato di crescita, confrontato con l’anno precedente, è +23,8% per le reti FTTH e FTTC. L’obiettivo per il futuro è ambizioso: raggiungere 19 milioni di unità immobiliari. Attenzione anche al piano pluriennale FWA: Vodafone è partita con le prime offerte commerciali per i clienti di questa rete, ossia Casa Wireless e Casa Wireless +. Entrambe sono state studiate per garantire una velocità di navigazione potenziale di 300 Mbps, oltre che una connettività stabile. Guardiamo avanti: la rete FWA permetterà l’accesso alla rete a banda ultralarga agli oltre 2mila comuni non raggiungibili dalla fibra ottica.

La risposta al Coronavirus

Il lockdown ha messo a dura prova le reti internet. Nel primo periodo di blocco totale il traffico è aumentato di circa il 30% sulla rete mobile e del 60% su quella fissa. Domanda alle stelle, a cui Vodafone ha risposto potenziando le sue reti. Ciò ha fatto sì che fosse possibile comunicare senza interruzioni, sia su linee mobili che fisse. Ora la situazione emergenziale non è finita: la fase 2 prevede comunque smart working e didattica a distanza, per cui vanno garantite connettività e stabilità delle reti. Nel frattempo prosegue anche lo sviluppo delle reti 5G Vodafone. Un passo indietro: il 4G Vodafone raggiunge più di 7mila comuni, il 4G+ è presente in oltre 300 città. Ed eccoci al 5G: attualmente le città coperte sono Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna, ma le attività sono proseguite e proseguono nonostante la crisi sanitaria.

Facciamo i conti in tasca

I risultati economici dell’esercizio 2019-2020 di Vodafone sono positivi, sia dal punto di vista commerciale che economico. I ricavi crescono (+3%), le perdite sono diminuite notevolmente e ottimi dati arrivano anche dall’EBITDA rettificato (+2,6%) e dal free cash flow (+12,2%). Chiudiamo con il commento del CEO del gruppo, Nick Read:

“Abbiamo continuato ad investire nella nostra infrastruttura di rete Gigabit fissa e mobile e servizi digitali, per fornire velocità più elevate ai nostri clienti e gestire con successo le recenti ondate di domanda. I servizi offerti da Vodafone sono più importanti che mai e ci impegniamo a svolgere un ruolo chiave nel recupero della società verso la «nuova normalità»”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia