Idee & Consigli
Sponsorizzato

Occhi, l’importanza dei controlli periodici

I consigli dell’oculista, dottor Stefano Castelnuovo

Occhi, l’importanza dei controlli periodici
Idee & Consigli 10 Maggio 2021 ore 15:00

La salute dell’occhio è fondamentale per tutelare e conservare la propria capacità visiva, essenziale per la qualità della vita e l’autonomia personale di tutti i giorni, a scuola e nel lavoro.

Spesso però ci si reca dall’oculista solo in presenza di un cambiamento nella qualità visiva o quando si manifesta un sintomo. È importante invece fissare regolari appuntamenti con l’oculista per intervenire tempestivamente alla nascita del problema.

Ne parliamo con uno degli oculisti della Clinica San Martino, il dottor Stefano Castelnuovo, che ci spiega l’importanza di effettuare regolari controlli della vista a tutte le età.

Controllo e prevenzione sin da bambini, quando è utile effettuare i primi controlli della vista?

"I primi controlli specialistici alla vista dovrebbero iniziare in età scolare, perciò, attorno ai 5-6 anni, ovviamente se prima non si presentano sintomi particolari come difficoltà visiva, offuscamento della vista, affaticamento visivo, cefalea, lacrimazione. Il controllo regolare dovrebbe poi proseguire anche durante la crescita del bambino/ragazzo fino alla sua età adulta. Le visite sono fondamentali per  diagnosticare le più note patologie oculari come miopia, astigmatismo, ipermetropia, tenendone sotto controllo l’evoluzione ed apportando le opportune modifiche con la prescrizione di lenti correttive adeguate. Le visite soprattutto in età adulta servono per la diagnosi di patologie che, se non “prese in tempo”, e adeguatamente trattate, potrebbero evolvere in degenerative fino ad arrivare alla perdita della vista più o meno grave".

Dottor Stefano Castelnuovo

Con che frequenza è utile effettuare controlli alla vista?

"La frequenza con cui effettuare controlli alla vista varia da paziente a paziente e dalla presenza o meno di famigliarità per particolari patologie oculari. Solitamente si consiglia almeno una visita oculistica entro i 40 anni anche in assenza di sintomatologia e poi controlli regolari ogni 1-2 anni dopo i 40 anni. La prevenzione è la principale cura per poter evitare l’insorgenza di patologie oculari inizialmente asintomatiche ma purtroppo irreversibili al momento della diagnosi. Il medico specialista fornirà poi tutti i dettagli durante la visita".

Il dottor Castelnuovo riceve presso la Clinica San Martino a Mese in Via Piatti, 3 C (www.clinicasanmartino.it, tel. 0343938008 - 034341011).

Necrologie