Smart kitchen: le nuove tecnologie per pianificare la spesa online

Attualmente sono molti gli italiani che acquistano online, specialmente se si parla dei generi alimentari, e sono altrettanti i possessori di cucine intelligenti.

Smart kitchen: le nuove tecnologie per pianificare la spesa online
Idee & Consigli 03 Agosto 2021 ore 12:06

Il food online è un settore che negli ultimi mesi ha messo a registro numeri da record, anche a causa della pandemia, che ha costretto le famiglie a fare la spesa tramite Internet, per evitare assembramenti e rischi inutili. Oggi approfondiremo quali sono le nuove tecnologie che caratterizzano le smart kitchen e come utilizzarle per la pianificazione della spesa online.

L’hi tech in cucina 

Le smart kitchen, attualmente, sembrano essere una soluzione alquanto vantaggiosa per chi vuole sfruttare la connettività IoT anche a tavola, per la realizzazione di piatti gustosi e originali. L’importante è scegliere i dispositivi e gli elettrodomestici giusti da inserire all’interno della propria cucina tecnologica, sia dal punto di vista del design che per funzionalità. 

Ogni strumento, inoltre, può rivelarsi fondamentale anche per la pianificazione della spesa, da effettuare comodamente online; alcune nuove tecnologie, infatti, permettono di monitorare la presenza o l’assenza di specifici alimenti all’interno della propria dispensa, così da provvedere, eventualmente, al loro acquisto via web. 

Tra queste, non si possono non considerare le telecamere inserite all’interno di alcuni frigoriferi, i sensori e i dispositivi per il riconoscimento visivo dei cibi, e, una volta ordinata e pagata la spesa, le applicazioni per leggere e decodificare lo scontrino. È chiaro però che, per utilizzare tali strumenti, è necessaria una buona connessione domestica. A questo proposito, è possibile consultare alcune tariffe internet pensate per la casa proposte da diverse aziende di settore, che permettono un risparmio notevole sia in termini economici che di tempo. Gli elettrodomestici connessi, dunque, sembrano agevolare notevolmente la creazione di un meal planning, che riduce di molto il rischio di rimanere senza il necessario in cucina. 

La spesa online, dati di settore e aspetti positivi

Nel 2020, a causa del Covid, i supermercati online hanno registrato numeri impressionanti, come testimoniano i dati di settore. Stando alle ultime ricerche, infatti, il comparto dell’e-grocery è andato incontro ad un aumento pari al +55%, accrescendo il proprio valore economico fino ad arrivare ad un totale di oltre 2,5 miliardi di euro. Chiaramente, se da un lato la pandemia ha inciso in modo notevole sullo sviluppo del comparto, dall’altro lato i vantaggi della spesa online vanno ben oltre la situazione straordinaria (e si spera unica) nata lo scorso anno con la crisi sanitaria. 

Per fare un esempio concreto, acquistare i cibi sul web equivale ad abbattere la fatica necessaria per uscire di casa, e le perdite di tempo legate al reperimento di un parcheggio, alle passeggiate fra gli scaffali, e alle infinite attese alla cassa; ma non solo. 

Tra gli altri vantaggi della spesa in versione digitale, sono da includere per prima cosa la possibilità di dire addio alla confusione, in quanto la ricerca dei prodotti e il loro inserimento nel carrello avviene in totale tranquillità e comodità, senza alcuna pressione. In secondo luogo, un aspetto che interessa particolarmente chi non sa resistere alle tentazioni, è quello relativo al contatto con cibi non propriamente salutari ed eccessivamente calorici: snack, patatine e bibite zuccherate. Rimanendo lontani da questi alimenti e bevande che, stando a quanto rivelano i dati europei, vengono bevute almeno una volta al giorno da un cittadino su dieci, sarà più semplice decidere di non acquistarle.

Necrologie