Sport
nonostante il maltempo

1° Colmen Cross promosso a pieni voti: classifiche e foto

I piazzamenti della kermesse podistica.

1° Colmen Cross promosso a pieni voti: classifiche e foto
Sport Bassa Valle, 15 Novembre 2021 ore 06:31

Debutto bagnato ma di grande successo per il Team Valtellina domenica 14 novembre in veste di organizzatore, per la prima volta, di una gara FIDAL: il 1° Colmen Cross a Dazio (SO) gara regionale di corsa campestre e campionato provinciale individuale per le categorie giovanili.

In 350

Un ritorno della corsa campestre in provincia di Sondrio quest’anno, dopo l’unica prova corsa al Cross della Bosca il 28 febbraio, in grande stile.

“Un cross vero, di quelli duri e fangosi – ha raccontato la vincitrice della gara assoluta femminile Alice Gaggi – nonostante la pioggia è stata un bella gara, ottimamente organizzata”.

Ed il plauso è stato unanime da parte degli atleti in gara, che hanno apprezzato il percorso sì impegnativo, ma bello da correre, sicuramente non monotono vista la presenza di saliscendi, ostacoli e curve.

“Da alcuni anni cercavo di portare un evento di atletica tutto all’interno del Comune di Dazio – ha raccontato il sindaco Antonio Cazzaniga – finalmente ci siamo riusciti e ringrazio il Team Valtellina per aver accettato la sfida e organizzato questa gara. Un grazie agli atleti che hanno partecipato numerosi”.

Tanti infatti non sono voluti mancare: ben 350 al via, suddivisi nelle varie categorie. Segnale ben augurante di un movimento che sta riprendendo alla grande.

1° Colmen Cross

Prima gara in programma quella assoluta e master (fino ai master 60) sul giro da 1580 metri da ripetere 4 volte per un totale di 6450 metri, con 73 atleti sulla linea di partenza. Allo sparo si mettono subito a fare il ritmo i diavoli rossi Marco Leoni e Stefano Sansi, il capitano del Team Valtellina Giovanni Tacchini, il capitano del GP Santi Graziano Zugnoni e il bormino Matteo Bradanini (DK Runners Milano). Dietro di loro si fa subito il vuoto.

Al termine del primo giro Bradanini se ne va con il suo ritmo e alle sue spalle restano Leoni, Sansi, Zugnoni e Tacchini. A metà gara sarà quest’ultimo a perdere terreno, mentre al terzo giro anche Zugnoni ci stacca.

Mentre Matteo Bradanini taglia vittorioso il traguardo dopo 22’08”, alle sue spalle gli amici e compagni di squadra Marco Leoni e Stefano Sansi battagliano per i restanti gradini del podio: avrà la meglio Leoni in 22’31” di un secondo davanti a Sansi (primo master 40). A completare la top five Zugnoni (in 22’51” primo dei master 45) e Tacchini (in 23’16” primo dei master 35). Per le vittorie di categoria, da citare la promessa Gianluca Nesossi (GP Valchiavenna), il master 55 Riccardo Dusci (2002 Marathon Club), lo junior Stefano Scamozzi (CO Piateda), il master 50 Carlo Levi (GP Valchiavenna) e il master 60 Armando Fiorese (GS CSI Morbegno).

4050 metri

Tante emozioni anche nella gara di 4050 metri per allievi/assolute e master femminili/master 65 maschili e oltre. La beniamina Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) ha avuto vita facile vincendo con distacco sulla junior Sveva Della Pedrina (GP Valchiavenna) e la master 40 Cinzia Cucchi (ASD Castelraider), ma prima di lei al traguardo sono arrivati 3 allievi: bella sfida tra Erik Canovi (GP Talamona) che ha fatto il ritmo iniziale e il campione italiano di corsa in montagna a staffetta Francesco Bongio (GS CSI Morbegno) che ha allungato nel finale andando a vincere in 14’21” con un distacco di 6” sul campione provinciale di corsa su strada Canovi.

A completare il podio lo scalatore Marcello Scarinzi (Pol. Albosaggia). Le vittorie nelle altre categorie master in gara sono andate a Elisabetta Bortolas (GP Santi) nelle master 35, Fleana Tagliasacchi (AG Media Sport) nelle master 45, Cinzia Zugnoni (GS CSI Morbegno) nelle master 50, Michela Trotti (GS CSI Morbegno) nelle master 55, Giovanna Cavalli (Atl. Paratico) nelle master 60, Anna Maria Taeggi (GS Valgerola) nelle master 65, il compagno di squadra Aurelio Mazzoni nei master 65, Giuseppe Migliaccio (Vetreria Fanoni) nei master 70.

A metà mattina, spazio alle gare giovanili. Dopo l’ottantina di esordienti 5 e 8 impegnati nelle gare promozionali da 400 metri, sono partiti gli esordienti 10 che sul tracciato di 800 metri hanno visto primeggiare Caterina Vavassori (GP Valchiavenna) e Giuseppe Tirinzoni (GP Talamona).

1450 metri

Nei ragazzi, 1450 metri per loro, occhi puntati su Francesco Spinetti (GP Talamona) e Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia) pronti per l’ennesima sfida: Spinetti fa doppietta e dopo il Trofeo morbegnese va a vincere anche il Colmen Cross e conquista il titolo di campione provinciale di corsa campestre, 2° Bertazzini e 3° Mattia Manenti che approfitta della scivolata di Mattia Sutti (GS Valgerola). Nelle pari età femminili Matilde Paggi (GP Valchiavenna) si prende la rivincita su Tabatha Spini (GP Talamona) e vince il titolo provinciale di cross; completa il podio Elisa Romegialli (GS CSI Morbegno).

Vivace la gara cadette di 1890 metri che vede Sara Scaruffi (GS Chiuro), la campionessa regionale di corsa in montagna Melissa Bertolina (Atl. Alta Valtellina) e Noemi Gini (GP Valchiavenna) battagliare in testa al gruppo. Sarà Gini ad avere la meglio, vincendo anche il suo secondo titolo provinciale, staccando di 6” Bertolina e di 13” Scaruffi.

Ultima gara della lunga e bagnata mattinata sulla Costiera dei Cech, quella di 2900 metri per cadetti e allieve.

A vincere i favoriti sulla carta: Daniele Ciaponi (GP Talamona) – che si laurea campione provinviale - ed Elisa Rovedatti (GS CSI Morbegno), entrambi in testa dal primo all’ultimo metro. A completare i podi, Nicola Rossi (AS Lanzada) e Gabriele Sutti (GS Valgerola) nei cadetti, Irene Gusmeroli (GS CSI Morbegno) e Sofia De Stefani (GP Valchiavenna) nelle allieve.

Nella classifica di società, il 1° Trofeo Comune di Dazio va al GS CSI Morbegno (763 punti) che precede GS Valgerola (470 punti) e GP Valchiavenna (362 punti).

 

12 foto Sfoglia la gallery
Necrologie