Sport

A Chiavenna si allenano gli assi dell'atletica

La soddisfazione del Gruppo Podistico Valchiavenna

A Chiavenna si allenano gli assi dell'atletica
Sport Valchiavenna, 15 Ottobre 2018 ore 09:23

Anche durante l’estate 2018, sulla bella pista di atletica di Chiavenna, sono tornati i grandi campioni dell’atletica leggera mondiale.

La città del Mera scelta come alternativa al lavoro in altura

In ritiro a Sankt Moritz per vari periodi di preparazione, atleti di varie nazionalità, protagonisti sulle piste di tutto il mondo, sono scesi a Chiavenna, per alternare il lavoro “in altura” con quello a quote inferiori, tecnica di allenamento utilizzata per raggiungere il massimo della forma.

Un campione europeo

Tra i tanti, graditi, ospiti, i fratelli Ingebrigtsen, atleti norvegesi che già lo scorso anno erano stati a Chiavenna, capaci di mettersi in mostra nei vari meeting disputati durante l’estate, con il “piccolo” Jakob, vero fenomeno che, non ancora diciottenne (è nato a settembre 2000), è riuscito ad imporsi, ai campionati europei disputati a Berlino, nei 1.500 metri e nei 5.000 metri. Jakob si è imposto, sui 1.500 metri, con il tempo di 3’38”10, succedendo ai fratelli Henrik (vincitore a Helsinki 2012) e a Filip (oro due anni fa ad Amsterdam 2016) e diventando il primo atleta nato negli anni 2000 a vincere il titolo europeo. Non contento, si è poi imposto anche nella gara dei 5.000, precedendo, di pochi secondi, il fratello Henrik.

Le altre nazioni

Oltre ai norvegesi, sulla pista, atleti giapponesi, polacchi (su tutti Marcin Lewandowsky), canadesi, con ritorno anche di atleti americani, oramai di casa a Chiavenna, con vari “olimpionici” presenti, sotto il sole cocente di questa estate, sulla nostra bella pista azzurro / blu, accolti, come al solito, dal Gruppo Podistico Valchiavenna. Tra questi il “siepista” Evan Jager, uno dei pochi atleti bianchi capace di confrontarsi con i campioni africani della specialità, ma anche altri campioni, come Matthew Centrowitz (specialista del mezzofondo), la siepista Courtney Frerichs, ma anche altri grandi specialisti del mezzofondo (800 e 1.500 metri), come Donovan Brazier, Clayton Murphy e Cate Grace, o delle distanze maggiori (5.000 e 10.000 metri), Shelby Houlihan, Marielle Hall, Josh Thompson, fino alla maratoneta Shalane Flanagan.

La simpatia degli americani

Dagli “americani”, ancora una volta, dimostrazione di grande simpatia, con la soddisfazione, per il GP Valchiavenna, di ricevere, una volta conclusa la stagione, mail di ringraziamento, con varie foto delle migliori gare, con grandi risultati cronometrici raggiunti nell’anno, un po’ anche grazie (ci piace pensarlo) alla pista di Chiavenna e un arrivederci al prossimo anno.

Il Qatar

Ultimi atleti a lasciare il segno sulla nostra pista una delegazione femminile Canadese di livello nazionale e un gruppo di mezzofondisti del Qatar con il promettente siepista marocchino Hashim Salah, il quattrocentista Abdalelah Haroun medaglia di bronzo a Londra 2017 e altri giovani atleti in ritiro in previsione dei prossimi mondiali di atletica 2019 che si svolgeranno proprio in Qatar .

La soddisfazione del Gruppo Podistico Valchiavenna

Per il Gruppo Podistico Valchiavenna, ancora una volta, la soddisfazione di ospitare grandi campioni che, sempre, apprezzano la qualità della nostra pista, ma anche le nostre piste ciclabili, tra le belle montagne della Valchiavenna.

Courtney Frerichs USA
Foto 1 di 4
Evan Jager USA
Foto 2 di 4
Team Canada
Foto 3 di 4
Team Qatar
Foto 4 di 4
Seguici sui nostri canali
Necrologie