Sport
Grandi eventi sportivi

Bormio e Livigno, la Coppa del Mondo raddoppia

Nella Magnifica Terra torna lo sci alpino e nel Piccolo Tibet la prima vola del fondo.

Bormio e Livigno, la Coppa del Mondo raddoppia
Sport Alta Valle, 13 Dicembre 2022 ore 07:38

Il 28 e 29 dicembre 2022 la pista Stelvio di Bormio torna protagonista della Coppa del Mondo di sci alpino, in una Valtellina che raddoppia i suoi appuntamenti iridati con la gara sprint di fondo Cross Country, in programma a Livigno il 21 e 22 gennaio 2023.

Bormio e Livigno, la Coppa del Mondo raddoppia

Gli eventi sono stati presentati ieri, lunedì 12 dicembre 2022, in Regione, dal presidente della Giunta regionale, Attilio Fontana, insieme all'assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni, Massimo Sertori, e al sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, Antonio Rossi. Alla presentazione sono intervenuti il sindaco di Bormio, Silvia Cavazzi, il primo cittadino di Livigno, Remo Galli, e il presidente della Fis, Flavio Roda.

"Due eventi che mettono la Valtellina sotto i riflettori del mondo"

"Due eventi - ha sottolineato il presidente Fontana - che mettono al centro dell'attenzione la Valtellina con gli sport di discesa e di fondo. Stiamo lavorando con grande impegno per rendere sempre più attrattiva questa parte di Lombardia che risulta particolarmente apprezzata dai turisti nazionali e internazionali. Impegno che è legato non solo alle Olimpiadi, ma alla crescita turistica della zona. Mettere ancora una volta al centro dell'attenzione turistica e sportiva quest'area della nostra regione non può che essere di beneficio per lo sport e l'intera Lombardia".

"La gara di Coppa del mondo, ormai un appuntamento fisso - ha ricordato l'assessore Sertori - è il segno della volontà e del lavoro compiuto da tante persone. Una gara che ha una visibilità mondiale, su una pista, la Stelvio, che resta una delle migliori al mondo. L'evento ci traguarda verso l'appuntamento olimpico del 2026, un risultato che dobbiamo al presidente Fontana e al presidente Zaia che hanno portato avanti il dossier di candidatura. Per la Lombardia, la Valtellina, abbiamo la responsabilità di fare bella figura, per ciò stiamo lavorando con i sindaci di Bormio e Livigno".

"La pista Stelvio è una delle più amate dagli atleti - ha detto il sottosegretario Antonio Rossi - con dei ritorni mediatici notevoli. Insieme alla gara sprint di fondo a Livigno saranno test event in vista del 2026. Nell'occasione presenteremo alle federazioni internazionali gli altri comprensori, che da qui al 2026 daranno alle nazionali la possibilità di allenarsi, palazzetti del ghiaccio compresi. Oggi parte anche l'iniziativa Free Skipass in Lombardia: dal 12 al 24 dicembre i minori di anni 16 sciano a 5 euro e si potranno anche avere lezioni di sci alla stessa cifra".

La soddisfazione dei sindaci di Bormio e Livigno

"Un momento importante per la nostra comunità. Voglio ringraziare Regione Lombardia per l'impegno profuso, per la collaborazione stretta nell'occasione. La Coppa del Mondo di sci è l'occasione per collaudare anche la nostra capacità organizzativa. Un banco di prova per il 2026, quando lasceremo anche opere utili per il territorio" ha sottolineato il sindaco di Bormio, Silvia Cavazzi.

"Regione Lombardia è da sempre vicina - ha ricordato il sindaco di Livigno, Remo Galli -. Anche per noi la gara sarà un banco di prova organizzativo. Non c'è meglio dello sport per veicolare la nostra montagna, mantenere viva la nostra località e garantire un futuro ai giovani che la abitano".

Seguici sui nostri canali
Necrologie