Circuito Franco Schena Generali al via

Circa 600 piccoli atleti dagli 8 ai 16 anni impegnati in un calendario che prevede una cinquantina di gare tra sci alpino e sci nordico.

Circuito Franco Schena Generali al via
Alta Valle, 14 Dicembre 2019 ore 13:01

In un inizio di stagione segnato dall’abbondanza di neve su tutte le piste di Valtellina e Valchiavenna, è pronta a partire l’edizione 2019/2020 del Circuito Franco Schena Generali, la più importante e longeva manifestazione dedicata allo sci giovanile.

A Livigno

L’esordio è previsto per domani, a Livigno, con una prova di sci di fondo. A confrontarsi in gare aperte, con molti di loro che per la prima volta proveranno l’ebbrezza della competizione, saranno i giovani atleti delle categorie cuccioli, baby, ragazzi e allievi, impegnati nelle gare di sci alpino e di sci nordico. A sostenere l’evento sin dalla sua nascita, oltre quarant’anni fa, quando ancora si chiamava Circuito Ina, è Sergio Schena attraverso l’Agenzia Generali Sondrio Garibaldi che rinnova la sponsorship nel nome del padre e fondatore Franco. Diciotto le giornate di gara previste, da dicembre a marzo, tutte in provincia di Sondrio, per una cinquantina di competizioni, con 12 appuntamenti dedicati allo sci alpino e sei allo sci nordico. Ad accogliere i giovani sciatori saranno le più importanti località sciistiche di Valtellina e Valchiavenna: Livigno e la Valmalenco, con Chiesa, San Giuseppe e Lanzada, Madesimo e S. Caterina Valfurva, Bormio e Valdidentro.

LEGGI ANCHE: Circuito Franco Schena: nel week end gare di discesa e fondo CLASSIFICHE

Sci di fondo

Lo sci di fondo aprirà e chiuderà questa edizione del Circuito Franco Schena Generali. Dopo il primo appuntamento di domani a Livigno si riprenderà il 4 gennaio a Lanzada per proseguire il 29 febbraio e il 3 marzo in Valdidentro e concludere il 7 e 8 marzo a San Giuseppe, in Valmalenco, con le gare valide per l’assegnazione dei titoli regionali per le categorie dagli 8 ai 12 anni.

Sci alpino

Lo sci alpino proporrà per i più giovani le specialità dello slalom, del gigante e del supergigante. Le competizioni sono valide per la qualificazione degli atleti ai campionati regionali della Fisi: in ogni gara verranno assegnati punti ai primi 30 classificati con 100 al primo, 80 al secondo, 60 al terzo e così via fino a 1 punto per il trentesimo. Per ciascun atleta si considerano i tre migliori piazzamenti ottenuti. Sei le prove riservate a ragazzi e allievi, quattro quelle per cuccioli e baby. Si comincia a Madesimo, nel weekend dell’11 e 12 gennaio, con una gara di slalom per allievi e ragazzi e una di gigante per cuccioli e baby, quindi ci si sposterà in Valmalenco, il fine settimana successivo, con le stesse gare ma per categorie diverse. Gennaio si concluderà con il gigante riservato a cuccioli e baby che si disputerà domenica 26. A febbraio si svolgeranno cinque gare tra Bormio, Santa Caterina Valfurva e Livigno, fino alle ultime programmate per i primi giorni di marzo, dall’1 al 4. A chiudere sarà la prova di supergigante. Si comincia a gennaio per consentire agli atleti di allenarsi con continuità con l’arrivo della prima neve a dicembre e di sfruttare il periodo delle vacanze natalizie.

600 giovani atleti

La manifestazione accoglie circa 600 giovani atleti e richiede un notevole sforzo organizzativo da parte dei responsabili provinciali Fermo Nobili, presidente della Fisi provinciale, per lo sci alpino, e Luca Moizi, per lo sci di fondo, in collaborazione con gli Sci club delle diverse località che si occupano delle rispettive gare. ≪Siamo molto orgogliosi di poter coinvolgere così tanti giovani atleti offrendo loro occasione di cimentarsi nelle gare e di vivere una bella esperienza – sottolinea Sergio Schena -. Il Circuito offre opportunità sia ai bambini e ai ragazzi, che si divertono praticando sport, sia alle nostre località sciistiche che accolgono atleti e familiari≫.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia