Sport
bormio

Coppa del Mondo di Sci: Stelvio già ok, italiani bene nella prima prova

Pista in ottime condizioni.

Coppa del Mondo di Sci: Stelvio già ok, italiani bene nella prima prova
Sport Alta Valle, 26 Dicembre 2021 ore 15:38

E’ una Stelvio bellissima. Unanimi i consensi espressi dagli uomini jet al termine della prima prova cronometrata della discesa libera di Bormio che si è tenuta in mattinata su una Stelvio già in grandissime condizioni, grazie al sapiente lavoro effettuato in pista nei giorni scorsi da un team collaudato.

Primo assaggio

Quello di stamattina, come sempre, è stato un primo assaggio per i discesisti che hanno incominciato a prendere confidenza con la “prima” neve dura della stagione e con una pista assai difficile che, a detta di tutti, deve essere sempre “rispettata”.

Difficile commentare i tempi anche perché nelle prove cronometrate gli atleti cercano di trovare le linee migliori e alcuni di loro hanno anche saltato una porta. Bene gli italiani a cominciare da Matteo Marsaglia, primo (avendo però saltato una porta così come Mattia Casse, settimo).

I big

Ottime prove per Christof Innerhofer, ottavo, e per il “Re della Stelvio” Dominik Paris, partito con il pettorale numero uno e decimo al termine della prova. Tra i big è parso molto a suo agio Aleksander Aamodt Kilde, terzo ma anche lui dopo aver saltato una porta, mentre Christian Mayer, quattordicesimo, e Beat Feuz, ventiduesimo, si sono un po’ nascosti.

Pista difficile

Commenta Dominik Paris:

“Come sempre la Stelvio chiede sempre tanto rispetto. E’ abbastanza mossa, il fondo è già in ottime condizioni e penso che con le prossime lisciature per la gara avremo una pista bella lucida, come piace a noi e come deve essere in Coppa del Mondo. Nella seconda parte, invece, c’è neve bella ma un po’ più facile. Oggi ho preso un po’ le misure e le risposte sono state soddisfacenti”.

Così Christof Innerhofer:

“La pista è molto difficile, completamente diversa da quelle affrontate fino ad ora. La Stelvio è bellissima, super ghiacciata e super dura. Complimenti per la preparazione della pista, so che per presentarla in queste condizioni ci vuole un grande impegno. Nella prima prova ho provato un set up diverso e ho provato le linee. Mi ha fatto bene vedere che alla fine sono tra i primi perché era un bel po’ che non ero tra i migliori e ho veramente patito i primi tre weekend di gare. Affronto le gare di Bormio con un mood più leggero. Domani risparmierò un po’ le energie per essere al top martedì”.

Matteo Marsaglia commenta:

“Pista finalmente come piace a noi, ci sentiamo veramente a casa. E’ molto tosta, in ricognizione ci ha spaventati un po’… è dura si fa fatica a tenere ma a noi piace così. Trovo molto bella la parte finale, un po’ meno estrema del solito e che permette quindi di sciare un po’ di più in un punto dove la fatica si fa sentire sempre parecchio. Da San Pietro in giù cambia parecchio, sopra è ghiacciata e sotto è neve invernale, compatta, c’è più grip e gli sci sbattono un po’ di meno. Sono riuscito a sciare bene, posso limare ancora in alcuni tratti”.

Mattia Casse ha detto:

“La prima prova sulla Stelvio, come sempre, è molto interessante… Sarà sicuramente una bella gara, la pista “sbatte” tantissimo, sono contento di essere tra i primi in questa prima prova e anche del piazzamento di tanti altri miei compagni. Domani proveremo a trovare maggior feeling e poi daremo tutto nelle gare”.

La classifica ufficiale della prima prova cronometrata: https://medias3.fis-ski.com/pdf/2022/AL/0046/2022AL0046RLT1.pdf

4 foto Sfoglia la gallery
Necrologie