Sport
grande orgoglio

Daniele Lanzini in maglia azzurra ai Campionati Europei nei 110 Ostacoli

Storico evento per l’atletica provinciale:

Daniele Lanzini in maglia azzurra ai Campionati Europei nei 110 Ostacoli
Sport Sondrio, 24 Giugno 2022 ore 08:18

La chiamata in azzurro per atleti della provincia di Sondrio per Europei e Mondiali di corsa in montagna è ormai una piacevole abitudine, ma la convocazione per i campionati continentali under 18 su pista è decisamente un evento più unico che raro. E’ riuscito nell’impresa, perché di impresa è giusto parlare, il giovane allievo del Centro Olimpia Piateda Pneumatici Valtellina OilService Daniele Lanzini.

Grande orgoglio

In realtà ci speravamo tutti, in virtù dello strepitoso 13”96 fatto registrare nei 110 ostacoli a Chiuro, miglior crono stagione e minimo per i Campionati europei (nonché miglior prestazione provinciale conosciuta, che non possiamo definire record solo perché non esiste un albo ufficiale FIDAL dei record della provincia di Sondrio), ma dopo il 4° posto, per un soffio, al Campionato italiano domenica scorsa all’Arena di Milano la certezza al 100% non c’era, anche se alla rassegna tricolore indoor Lanzini si era vestito d’argento. Ora però è arrivata l’ufficialità e l’entusiasmo dei dirigenti e dei compagni di squadra del CO Piateda è alle stelle:

”Esprimiamo, con orgoglio, la gioia e la soddisfazione per questa meritata convocazione di Daniele in maglia azzurra. Ci uniamo a lui con un forte abbraccio affinchè possa rappresentarci con onore e determinazione come ha fatto fino ad ora”.

Lanzini volerà a Gerusalemme dal 4 al 7 luglio in compagnia di altri 52 coetanei che difenderanno la maglia azzurra a quattro anni dall’ultima edizione poiché quella del 2020 è stata annullata causa Covid.

Le parole dell'allenatore

“Daniele è un ragazzo molto serio e posato – così lo descrive il suo allenatore Alberto Rampa – è un esempio di impegno e costanza per i compagni di squadra ed è stimato e considerato dagli avversari e dalle società che ormai hanno imparato a conoscerlo e a conoscere anche la nostra piccola squadra”. Per dare l’esatta misura di questa convocazione, basti dire che nella storia recente, ma non troppo, dell’atletica provinciale, per trovare un altro atleta in azzurro a una rassegna continentale o iridata in pista bisogna tornare indietro di vent’anni, fino al 2001, quando il chiavennasco Luca Del Curto corse la finale dei 2000 siepi ai Mondiali Under18 in Ungheria.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie