Menu
Cerca

Euro 2021: le squadre favorite

Euro 2021: le squadre favorite
Sport Sondrio, 07 Gennaio 2021 ore 07:20

Il prossimo Europeo di calcio si preannuncia avvincente e combattuto. Mai come in questa edizione il pronostico è incerto: sono tante le squadre potenzialmente in grado di aggiudicarsi la competizione. I calciatori che giocano nei campionati europei, inoltre, saranno reduci da due anni impegnativi, con pochissime vacanze e molte partite ravvicinate: questo renderà ancora più imprevedibile l’esito di Euro 2021.

Tuttavia, ci sono cinque o sei squadre in pole per la vittoria finale: Francia, Germania, Belgio, Spagna, Inghilterra e la nostra Italia. Secondo i pronostici di Euro 2021 dei bookmakers, infatti, la nazionale di Mancini è tra le favorite alla vittoria, visto l’ottimo girone di qualificazione disputato (record di vittorie, nessuna sconfitta, bel gioco e gol) e l’exploit in Nations League.

Procediamo con ordine partendo dalla Francia. I campioni del mondo in carica, guidati dall’ex Juventus Deschamps, sono indubbiamente tra i favoriti a portare a casa la competizione. Le stelle della squadra sono in attacco: Griezmann e Mbappé sono due fuoriclasse in grado di garantire gol e colpi di classe. Inserita in un girone dall’alto coefficiente di difficoltà (Germania, Portogallo e Ungheria), i galletti possono ambire alla vittoria finale, senza nascondersi.

Il Belgio è una squadra di talento: da anni, la maggior parte dei commentatori sportivi la inseriscono tra le nazionali più forti del mondo, confermando il ranking FIFA che la vede svettare sulle altre. Non si può certo dire che al Belgio manchino i campioni: Lukaku, Hazard, Kevin De Bruyne e Mertens sono giocatori in grado di cambiare la partita in ogni momento. Guidati dal capitano Kompany e dal tecnico Martinez, il Belgio dovrà superare Danimarca, Finlandia e Russia per approdare alle fasi a eliminazioni diretta di Euro 2021 e vincere la competizione: la generazione di fenomeni belga non aspetta altro.

La Germania, per storia e tradizione, non può non essere considerata una delle candidate al trionfo. Pur non essendo ai livelli dei tempi d’oro, la nazionale tedesca può vantare giocatori del calibro di Tony Kroos, Leroy Sané e Timo Werner, bomber implacabile. In porta, il capitano Neuer è una garanzia. Se è vero che il calcio è quel gioco che si gioca 11 contro 11 in cui, alla fine, vincono i tedeschi, è bene non sottovalutare la Germania.

La Spagna ha vissuto il suo momento d’oro qualche anno fa, ma resta sempre una nazionale competitiva. Le Furie Rosse sono la squadra che ha fatto meglio, insieme all’Italia e al Belgio, nei gironi di qualificazione: guai a sottovalutare una rosa che può contare su gente come Alvaro Morata, Sergio Ramos e Marco Asensio.

Anche l’Inghilterra è una nazionale da tenere d’occhio: guidata da Southgate, la squadra inglese è formata in prevalenza da giovani (l’età media si aggira intorno ai 25 anni) di buone prospettive e di giocatori di spessore come Harry Kane, Rashford e Trippier. Occhio al talentuosissimo Jadon Sancho, di cui si dice un gran bene.

E veniamo all’Italia. Dopo lo smacco della mancata qualificazione al Mondiale 2018, Roberto Mancini ha saputo ridare linfa a una nazionale che pareva esaurita. L’ex tecnico di Inter e Manchester City ha creato un sapiente mix tra giovani e veterani, selezionando le migliori leve del calcio nostrano e i calciatori della vecchia guardia più affidabili. Il risultato? Gioco spumeggiante e vittorie a raffica, con tanto di record frantumati.

Dopo la qualificazione alla final four della Nations League, dunque, la nazionale di Mancini non può che essere tra le candidate più serie alla vittoria di un Europeo che manca da più di cinquant’anni. Il tecnico marchigiano sembra intenzionato a dar fiducia ai giocatori che gli hanno permesso di dominare il girone di qualificazione. Dai talenti ormai affermati, seppur giovanissimi, come il portiere del Milan Donnarumma e il centrocampista dell’Inter Barella, passando per i piedi buoni di Verratti, Jorginho e Insigne e terminando con punte di livello come Immobile e Belotti, la nazionale azzurra ha tutto ciò che serve per portare a casa l’ambito trofeo. Non ci resta che sperare di vedere anche durante la fase finale di Euro 2021 la squadra che ha incantato durante il girone di qualificazione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli