La Corsa rosa

Giro d’Italia, domani l’arrivo al Cancano: lo Stelvio si farà

E venerdì la tappa parte da Morbegno.

Giro d’Italia, domani l’arrivo al Cancano: lo Stelvio si farà
Alta Valle, 21 Ottobre 2020 ore 09:38

La tappa valtellinese del Giro d’Italia è una delle più attese: i corridori saranno chiamati a dare prova di grande resistenza vista la difficoltà della frazione con 5.400 metri di dislivello. Dopo la partenza i girini attaccheranno la salita di Passo di Campo Carlo Magno per poi valicare il Passo Castrin/Hofmandjoch, di recente apertura, e attraversare la Val d’Ultimo e la Val Venosta, prima di affrontare lui, il Re Stelvio. L’appuntamento è per domani, giovedì 22 ottobre 2020.

Giro d’Italia: lo Stelvio si farà

Dopo la nevicata di settimana scorsa e il sole di queste ultime giornate, è stato confermato il passaggio al Passo dello Stelvio: il maltempo ha minacciato la salita alla Cima Coppi fino all’ultimo minuto ma le temperature miti e i lavori di manutenzione apportati alla strada permettono la scalata ai 2.758 metri dello Stelvio che si presenterà agli appassionati in un’inedita veste autunnale. Da Trafoi sono quasi 25 i chilometri di salita con una pendenza media del 7,5% che raggiunge la massima del 12% al 15° chilometro: questo versante non vedeva il passaggio del Giro dal 2005 ed è dal 2017 che lo Stelvio non viene valicato in occasione della corsa rosa. Il miglioramento delle condizioni climatiche e soprattutto la manutenzione della strada hanno permesso la conferma della tappa più iconica di questa particolare edizione del Giro d’Italia. Le temperature si stanno alzando e sembra proprio che giovedì il sole splenderà sul passaggio dei girini che dopo lo Stelvio affronteranno la discesa verso Bormio e da qui i 21 tornanti che portano ai Laghi di Cancano, a quota 1.945 metri. L’arrivo, previsto tra le 16.00 e le 16.50 sarà nel Piazzale di A2A in prossimità dei Laghi di Cancano, splendidi bacini idrici artificiali, all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio.

Gli aspetti logistici e le strade chiuse

L’arrivo sarà gestito dal Comitato di Tappa locale che ha predisposto la chiusura delle due statali interessate dal passaggio della corsa: SS38 dello Stelvio fino all’intersezione con la SS301 del Foscagno che resterà chiusa dalle 13.00 alle 17.30 circa. La corsa attraverserà Molina e arriverà ad Isolaccia passando per Premadio e la via Belvedere. I corridori arriveranno ai Laghi di Cancano passando per le Torri di Fraele attraverso via Degola e via Fraele che saranno percorribili solo a piedi o in bicicletta (ad eccezione dei residenti che potranno rientrare nella propria abitazione esclusivamente dalle 08:00 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.00). Il comune di Valdidentro ha predisposto la chiusura totale del transito veicolare, ad eccezione dei mezzi del Giro d’Italia, dalle 18.00 del 20.10.2020 fino alle ore 08.00 del 22.10.2020 delle strade Fiordalpe-Cancano, Strada VASP SV 760 a Prada-Cancano-Solena, Strada VAS SV 712 Boscopiano-Solena, Strada VASP SV 724 Decouville nel tratto compreso dall’incrocio della stessa con la SV 760a Prada-Cancano-Solena fino alla SV 727 S. Antonio Decouville. Anche le vie Cancano, Degola, XXV Aprile, Dei Campi, Azzurri d’Italia e Agost e la Pista Ciclopedonale “SkiStadium-Tres” saranno chiuse al traffico veicolare dalle 08.00 del 21.10.2020 fino alle 22.00 del 22.10.2020. Nelle stesse vie è imposto il divieto di sosta e fermata dalle ore 8.00 alle ore 20.00 di giovedì 22.10.2020. Mentre la strada dello Stelvio verrà chiusa al transito automobilistico dalle ore 15.00 del 21.10.20 fino al termine della manifestazione. L’arrivo è previsto ai Laghi di Cancano, nel piazzale di A2A, in cui è istituito il divieto di sosta a partire dalle 14.00 del 20 ottobre fino alle 18.00 del 22.10.2020. Per quanto riguarda i parcheggi sarà possibile usufruire di quelli allestiti lungo via Rasin, via Lungoviola, via Atleti Azzurri d’Italia e via dell’Artigianato. I camper potranno parcheggiare in prossimità al Campo Sportivo di Isolaccia e non sarà possibile accedere ai Laghi di Cancano nei giorni precedenti alla manifestazione.

E venerdì il via da Morbegno

L’arrivo al Cancano del tappone di montagna della Corsa Rosa non è comunque l’unico appuntamento per gli appassionati valtellinesi. Venerdì, infatti, la frazione numero 19 della competizione prenderà infatti il via da Morbegno per concludersi ad Asti dopo 253 chilometri. Si tratta della frazione più lunga della corsa che, visto il profilo altimetrico, sarà con ogni probabilità appannaggio dei velocisti. Quantomeno di quelli che saranno riusciti a superare le due tappe precedenti, quella con arrivo al Cancano di giovedì e quella di oggi, che ha il traguardo a Madonna di Campiglio con altri tre gran premi della montagna e l’arrivo in salita.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia