Ciclismo

Il Giro Under 23 a Montespluga: un grande evento sportivo che promuove la Valchiavenna

Sarà una festa di sport anche per i bambini con la gimcana che partirà alle ore 13.30

Il Giro Under 23 a Montespluga: un grande evento sportivo che promuove la Valchiavenna
Valchiavenna, 27 Agosto 2020 ore 12:04

Un percorso mozzafiato, trenta chilometri di salita e 1600 m di dislivello nella parte conclusiva per inerpicarsi fino a quota 1908: la tappa del Giro d’Italia under 23 Barzio-Montespluga di venerdì 4 settembre si annuncia elettrizzante per i ciclisti che la affronteranno e per gli appassionati che la seguiranno, ma la festa sarà per tutti, grazie alle iniziative organizzate dal Consorzio Turistico Valchiavenna che coinvolgeranno grandi e piccoli. Un’immersione totale nel mondo del ciclismo, la possibilità di vedere da vicino i campioni di domani in azione, il lavoro dei tecnici e le biciclette che piacerà agli appassionati ma che incuriosirà tutti gli altri.

La tappa a Montespluga: tante le iniziative

L’arrivo della corsa, previsto intorno alle 15, sarà anticipato dalla “Gimcana per i bambini”. Per partecipare i bambini dagli 8 ai 13 anni dovranno iscriversi chiamando o scrivendo al Consorzio Turistico Valchiavenna (0343 37485-53015, consorzioturistico@valchiavenna.com) e raggiungere Montespluga in tempo utile per la partenza, fissata alle ore 13.30. Al termine, la premiazione si svolgerà sul palco ufficiale del Giro under 23 dove verranno accolti in seguito i protagonisti della tappa. E mentre i figli saranno impegnati nella prova di abilità i genitori potranno entrare nel villaggio di arrivo allestito per ospitare le squadre dei ciclisti in gara. Prima dell’arrivo ufficiale della tappa, a tagliare il traguardo saranno i ciclisti trapiantati con la maglia Aido Chiesi che coglieranno l’occasione per sensibilizzare il pubblico sull’importanza della donazione degli organi.

Trussoni: “Puntiamo al Giro dei professionisti”

Il grande sport e le competizioni ai massimi livelli garantiscono un eco mediatico non indifferente, considerati l’interesse per il ciclismo e la presenza di ciclisti provenienti da tutto il mondo che gareggiano per squadre europee. Anche il “Giro baby”, come viene chiamato, non fa eccezione: la corsa si potrà seguire sui Rai Sport e in live streaming. Una grande opportunità per l’intera Valchiavenna con la salita fino al passo che avanza la loro candidatura per ospitare corse con i big del ciclismo. “E’ una manifestazione importante per la Valchiavenna – sottolinea il Presidente della Comunità Montana Davide Trussoni – che suggella un percorso avviato alcuni anni fa per valorizzare la valle attraverso iniziative come “Spluga day 200” nel 2019 e “Spluga da capogiro” quest’anno fino al Giro d’Italia under 23. Siamo molto contenti per l’arrivo di tappa in Valchiavenna e speriamo sia di buon auspicio per i prossimi anni per avere il Giro dei professionisti”.

Ecco come seguire la tappa a Montepluga

Per seguire l’arrivo della tappa è necessario raggiungere Montespluga entro le 14.30, l’ora in cui la strada Pianazzo-Montespluga verrà chiusa al traffico, come disposto dall’apposita ordinanza comunale, per consentire il passaggio dei ciclisti in sicurezza. La riapertura è prevista per le 16. I corridori arriveranno in Valchiavenna da Barzio, in Valsassina, dopo aver percorso la salita fino a Vendrogno, la discesa per raggiungere Bellano e i 60 chilometri di pianura lungo il lago preludio del gran finale in cui affronteranno una strada con una pendenza media di quasi il 6% e punte massime del 10%. Per lo Spluga, teatro di una mitica tappa del Giro d’Italia nel 1965, è il ritorno nel grande ciclismo nell’anno in cui si festeggiano i duecento anni della strada del Donegani.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia