Sport
un affare di famiglia

La Epic Race è un dominio di Michele Boscacci e della moglie Alba De Silvestro

Gli sposi da settembre hanno fatto il bis sul Monte Bondone dopo il 2020 vincendo l’edizione 2022 della Epic Race

La Epic Race è un dominio di Michele Boscacci e della moglie Alba De Silvestro
Sport Sondrio, 23 Gennaio 2022 ore 07:57

Epic Ski Tour, ancora una volta…. un affare di famiglia. Michele Boscacci e Alba De Silvestro, vincitori e promessi sposi due anni fa all’Epic Ski Tour 2020, ieri sera, sposi da settembre, hanno fatto il bis sul Monte Bondone, la montagna di Trento, vincendo l’edizione 2022 della Epic Race. C’era anche la Vertical Race, che è stata appannaggio del vicentino Matteo Sostizzo e della rendenese Elisa Dei Cas.

Gara maschile

Michele Boscacci, in un periodo di forma eccellente e reduce dalla vittoria in Coppa del Mondo, ha subito imposto il suo ritmo elevatissimo e nessuno è mai riuscito ad impensierirlo. Primo sulla Cima Palon al primo cambio di assetto e primo in tutti gli altri cambi, fino a piombare sul traguardo di Vason dopo 1h14’33”, un tempo significativo per affrontare 15,2 km con 1850 metri di dislivello positivo. Dietro, per gran parte della gara c’è stato un confronto continuo tra il gardenese Alex Oberbacher e il molvenese Federico Nicolini. Sempre a tiro uno dell’altro, poi sull’ultima salita il forcing di Nicolini, la risposta di Oberbacher e alla fine la salomonica decisione di arrivare insieme. Un bel pari merito a 1’41” da Boscacci, con il focus sulle imminenti gare di Coppa del Mondo. E dietro l’internazionalità di Epic Ski Tour, col quarto posto di Hans Inge Klette ed il quinto di Vegard Øie, entrambi norvegesi, in una gara decisamente partecipata con 300 concorrenti che, in tempi di Covid, non è per nulla male.

Gara femminile

Anche Alba De Silvestro ha fatto tutto da sola, nel senso che è partita forte sgomitando tra i rivali maschi, si è messa alla testa dal primo all’ultimo dei 15,2 km. Ha impiegato 1h33’50”, allentando il ritmo sull’ultima salita con la vittoria già in tasca e con Elena Nicolini, ferma da ben un mese, staccata alla fine di 58”. Un secondo posto come il fratello Federico, altro “affare di famiglia”. Terza, ed anche lei mai messa in discussione, la fassana Giorgia Felicetti che ha controllato a distanza le due austriache Bianca Somavilla e Claudia Vötter.

Vertical

La gara Vertical, una direttissima da Vason al Palon, obbligava ad affrontare 1,9 km con dislivello di 426 metri. In cima, anche se con un forte vento, la possibilità di ammirare la Val d’Adige dall’alto e una corona di montagne, il Gruppo del Brenta in primis, con le ultime luci di un tramonto da favola.

Al maschile si è imposto il vicentino Matteo Sostizzo davanti agli altoatesini Philipp Plunger e Stefan Weissteiner. Ritorno all’agonismo della rendenese di Giustino Elisa Dei Cas, che si è trovata sulle code Mirella Bergamo, anche lei al rientro alle gare dopo una lunga pausa dovuta al Covid. Terzo posto per un’altra trentina, Elisabetta Broseghini.

In sicurezza

Mascherine, green pass, controlli come succede di questi tempi, ma la gara si è disputata regolarmente e in sicurezza, come Kurt Anrather ed il suo staff di Curtes avevano programmato. In mattinata si era svolto il 4All, un’attività per i non agonisti e tra loro il sindaco di Merano Dario Dal Medico, l’assessore provinciale Mirko Bisesti e il consigliere comunale Andrea Merler.

Monte Bondone

Il Monte Bondone, fruibile anche di sera, è davvero una palestra formidabile anche per lo skialp, proprio come aveva detto il sindaco di Trento Franco Ianeselli alla conferenza di presentazione. Degna chiusura in Piazza Duomo a Trento, con la premiazione sul palco che ieri aveva ospitato l’Epic Talk e l’incontro con Tamara Lunger.

Epic Ski Tour è anche ‘Race3’ dando vita ad una speciale classifica in “combine” con Sellaronda e Mountain Attack.

Classifiche

Epic Race – maschile

1 Boscacci Michele ITA 1:14:33; 2 Oberbacher Alex ITA 1:16:14; 2 Nicolini Federico ITA 1:16:14; 4 Klette Hans-Inge NOR 1:16:54; 5 Øie Vegard NOR 1:17:02; 6 Leonardi Gabriele ITA 1:18:17; 7 Muller Claudio ITA 1:19:24; 8 Facchini Patrick ITA 1:20:43; 9 Mangger Lukas ITA 1:21:21; 10 Beccari Filippo ITA 1:21:32

Epic Race – femminile

1 De Silvestro Alba ITA 1:33:50; 2 Nicolini Elena ITA 1:34:48; 3 Felicetti Giorgia ITA 1:40:56; 4 4 Somavilla Bianca AUT 1:43:57; 5 Vötter Claudia AUT 1:52:21; 6 Taravelli Rossella ITA 1:56:43; 7 Rossi Ludovica ITA 1:58:33; 8 Tonoli Valeria ITA 1:59:26; 9 Jedrejcic Giulia ITA 2:01:34; 10 Sunkler Natalie GER 2:03:20.

Vertical Race – maschile

1 Sostizzo Matteo ITA 0:16:47; 2 Plunger Philipp ITA 0:17:49; 3 Weissteiner Stefan ITA 0:18:16; 4 Gross Patrick ITA 0:18:59; 5 Pedrini Davide ITA 0:19:24; 6 Giovanazzi Lorenzo ITA 0:19:47; 7 Holzmann Norbert ITA 0:20:46; 8 Guerri Gabriele ITA 0:21:19; 9 Van De Plassche Tom Arent 0:21:24; 10 Donini Alessio ITA 0:21:55

Vertical Race - femminile

1 Dei Cas Elisa ITA 0:24:35; 2 Bergamo Mirella ITA 0:24:38; 3 Broseghini Elisabetta ITA 0:24:55; 4 Bareggia Chiara ITA 0:25:13; 5 Longoni Sara ITA 0:26:53; 6 Groff Monica ITA 0:31:16; 7 Coslop Jessica ITA 0:31:39; 8 Pasqualini Sara ITA 0:33:29; 9 Wallner Marion AUT 0:33:48; 10 Messner Maria AUT 0:39:34

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie