La “Pizzo Tre Signori” si scalda e annuncia spettacolo

Appuntamento per domenica 19 gennaio.

La “Pizzo Tre Signori” si scalda e annuncia spettacolo
Bassa Valle, 17 Gennaio 2020 ore 13:53

Il titolo nazionale più importante della stagione, un percorso al top e un’organizzazione che, messa da parte l’amarezza di non poter correre “in casa”, è più che mai motivata a voler far bene. Questi gli ingredienti di una 40ª “Pizzo Tre Signori” che si preannuncia memorabile. Per la seconda volta nella sua storia, la super classica premanese si correrà in Valgerola.

Vero skialp

Un percorso di vero scialpinismo quello disegnato dagli organizzatori premanesi, con la guida Alpina Davide Spini e i consigli di alcuni atleti “local”. Oltre 1600 metri di dislivello suddivisi su quattro salite ed altrettante discese tutte fuori pista con due tratti a piedi per i quali potrebbe essere richiesto l’uso di ramponi. Un “lancio” di 150 metri sulla pista Scala per poi immettersi nella vasta zona che sovrasta il lago di Pescegallo e raggiungere le due cime simbolo dello scialpinismo in Valgerola, il Ponteranica ed il Salmurano, qui conosciuto come “Monte di Sopra”, con un panorama mozzafiato sul Pizzo Tre Signori e l’intero arco alpino.

LEGGI ANCHE:Valtellina: giro di vite su ciclisti e pedoni indisciplinati, attenzione alle multe

Si corre domenica

Già numerose adesioni ricevute dalla segreteria di gara, grazie anche ad un ricco pacco gara composto da guanti Camp G-Air, utensili, coltelli e forbici, prodotti che non mancano mai a chi partecipa alla gara Premanese. Iscrizioni aperte sul portale FISI fino a sabato 18 in mattinata. Centro logistico della gara sarà il polifunzionale “Palagerola” dove verranno distribuiti i pettorali sabato dalle ore 15.00 e domenica dalle ore 07.00, briefing tecnico sabato alle 18.30 e chiusura della manifestazione domenica alle ore 13.00 con il pranzo e le premiazioni finali dove risuoneranno le note dell’Inno di Mameli ad incoronare i Campioni Italiani Assoluti 2020.

Protagonisti

Alla caccia del titolo, domenica mattina alle 9.30 prenderanno il via da Pescegallo tutti i migliori atleti del panorama italiano a partire dalla squadra del C.S. Esercito schierata al gran completo con i due valtellinesi Robert Antonioli e Michele Boscacci, quest’ultimo di rientro dalla Mountain Attack.Da non dimenticare gli esperti Matteo Eydallin, Damiano Lenzi e i giovani Davide Magnini, Nadir Maguet. Tutti questi atleti hanno già messo almeno una volta in carriera il loro sigillo alla Pizzo Tre Signori e sono più che mai intenzionati a ripetersi quest’anno. Al via anche gli altri componenti della Nazionale Italiana, il bergamasco William Boffelli ed il trentino Alex Oberbacher. Diranno sicuramente la loro sul percorso sondriese gli astri nascenti dello scialpinismo italiano, i gemelli valdostani Guichardaz e i valtellinesi Giovanni Rossi, Nicolò Canclini, Andrea Prandi, Stefano Confortola e Daniele Corazza.

GARA APERTISSIMA ANCHE NELLA SFIDA IN ROSA:
In campo femminile, su un tracciato di circa 1400 metri di dislivello, tutti i favori del pronostico sono per l’atleta dell’esercito Alba De Silvestro. Di ritorno dalla durissima Mountain Attack, la futura “signora Boscacci” dovrà guardarsi dall’attacco della compagna di squadra Giulia Murada. Sicure protagoniste anche le piemontesi Katia Tomatis, Ilaria Veronese, mentre nel ruolo di outsider una menzione d’obbligo la meritano la veneta Martina Valmassoi e la valtellinese Giulia Compagnoni.

Tutte le informazioni aggiornate sul sito internet www.aspremana.it oppure sui canali social (Facebook e Instagram) dell’Associazione Sportiva Premana.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia