Sport
Rugby

La squadra piu "coriacea" é l'Under 13 del SonDralo

le classifiche del Torneo Nazionale di Milano intitolato all’ex Presidente del Comitato Regionale Francesco Azzolari.

La squadra piu "coriacea" é l'Under 13 del SonDralo
Sport Alta Valle, 14 Novembre 2022 ore 14:40

Under 13 sugli scudi al Torneo Nazionale di Milano intitolato all’ex Presidente del Comitato Regionale Francesco Azzolari.

Under 13

La formazione: Giulio Alcantara, Giordano Barone, Yuri Beccaria, Elia Borromini, Emiliano Cirillo, Diego Coiroli, Lorenzo Colasanto, Emanuele Del Tenno, Riccardo Della Bosca, Alì Diaby, Federico Ferrara, Francesco Ferrario, Roberto Gianatti, Nicolas Maffi Gonzalez, Luca Monchi, Nina Monti, Fabrizio Nobili, Thomas Plozza, Sofia Pozzi, Matteo Senini, Crustian Serafim, Michele Vedovelli, Giulio Zecca, Mirko Zen. Allenatori: Vanni Patroni e Paolo Parigi.

La formazione valtellinese nata dall’unione tra Sondalo e Sondrio alla fine del torneo ha ricevuto un riconoscimento di prestigio aggiudicandosi il trofeo da assegnare alla squadra più “coriacea”. “Si è vero siamo stati la squadra più “ca**uta” in un torneo dal livello altissimo – hanno commentato entusiasti i due allenatori – Tutte le squadre che abbiamo affrontato si sono trovate di fronte una difesa coriacea ed hanno avuto difficoltà enormi a superare i valtellinesi che lottavano con testardaggine e cuore su ogni pallone”.

Il Torneo

SonDralo – Modena (1-2) m. Zecca
SonDralo – Mogliano (0-2)
SonDralo – Franciacorta (3-0) m. Diaby, Monchi e Zecca
SonDralo – Lyons Piacenza (1-1) m. Zecca
SonDralo – Parabiago (2-2) 2 m. Zecca

Classifica: 1° Petrarca Padova, 2° Valsugana, 3° ASR Milano, 4° Modena …9° SonDralo

Al torneo erano presenti 16 squadre scelte dagli organizzatori tra le migliori formazioni di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. La formula prevedeva quattro gironi da quattro, con successive semifinali e finali per delineare poi la classifica finale. Il SonDralo era inserito ne girone 2 con Modena, Mogliano e Franciacorta.

La prima partita con il Modena iniziava subito bene per il SonDralo che andava in meta con Giulio Zecca, poi gli emiliani, squadra ben organizzata e con un gioco bello ed efficace, riuscivano a ribaltare il risultato ma con grande fatica. Seconda gara con il Mogliano, squadra più rocciosa ma meno veloce del Modena. I veneti imponevano la loro superiorità fisica e riuscivano a segnare due mete. I valtellinesi reagivano e attaccavano a loro volta a testa bassa, ma “contro avversari di stazza superiore è inutile fare muro contro muro, bisogna usare di più la testa e portare lo sconto nel campo a noi più favorevole, in questo caso la velocità” ha ribadito Vanni Patroni. La terza gara con la franchigia bresciana del Franciacorta vedeva ancora i valtellinesi come “cagnacci” a lottare su ogni pallone e questa volta anche a concretizzare il lavoro con un netto tre a zero.

Con il terzo posto nel girone il SonDralo accedeva alle semifinali per il 9°-12° posto. La semifinale vedeva una partita accesissima con i Lyons Piacenza altra squadra formata da elementi molto fisici. Agli attacchi frontali dei piacentini i valtellinesi rispondevano con ripartenze micidiali dopo aver fermato i rivali e proprio con una di queste azioni riuscivano a portarsi in vantaggio con una meta del solito Zecca. Poi altre occasioni mancate per un soffio e la punizione di un Piacenza mai domo per l’1-1 finale.

Per decretare il vincitore servivano i tempi supplementari ma anche dopo l’extra-time la situazione rimaneva di parità. La formazione valtellinese passava quindi il turno in virtù della differenza mete nel torneo. Nella finale per il 9°-10° altro scontro epico con il Parabiago. Il SonDralo dava spazio ai giocatori che avevano giocato meno e faceva rifiatare i giocatori reduci dei supplementari. I milanesi approfittavano per andare in vantaggio di due mete. Poi, mentre i tifosi avversari già festeggiavano, i valtellinesi, che ci tenevano a chiudere in bellezza la giornata, ribaltavano la situazione cambiando radicalmente formazione e giocando un finale arrembante concluso con altre due mete di Giulio Zecca. Altro pareggio finale che sanciva il 9° posto ancora in virtù della differenza mete totale.

Under 15

Battuta d'arresto per l'Under 15

SONDALO – CUS PAVIA 10-41
La formazione: Riccardo Mosconi, Federico Abordi, Andrea Vedovelli, Silvio Mottini, Gabriele Pini, Matteo Maffi,Gonzalez, Pablo Lavizzari, Nicola Moi, Federico Bianchini, Gioele Pedercini, Tommaso Trivella, Giacomo Medea, Enrique Peña, Giulio Bassola, Valerio Bongianni, (16. Gabriele Muti). Allenatori: Claudio Nobili e Sergio Dal Toé.

Ancora una battuta d’arresto per la franchigia Under 15 che sul capo amico di Sorico è stata sconfitta dal Cus Pavia per 41-10. Anche se si sono visti dei miglioramenti rispetto alle prime partite, la formazione di casa non è riuscita a far valere il fattore campo ed ha ceduto le armi al Cus Pavia, una squadra alla portata dei valtellinesi, ma salita in riva al lago determinata e convinta dei propri mezzi. In settimana la formazione di casa aveva ricevuto il supporto tecnico di un allenatore esperto come Sergio Dal Toè e la sua presenza ha contribuito ai miglioramenti che si sono visti in campo. “Adesso abbiamo una settimana di pausa poi dovremo affrontare in trasferta altre due formazioni di rango come il Lecco ed il Rho prima della pausa – ha commentato il dirigente Enzo Maffi – Con il supporto di Dal Toè contiamo di migliorare ancora di più nelle competenze tecniche e di riuscire a diminuire il gap con le formazioni avversarie, in modo da farsi trovare pronti nella seconda fase quando i livelli in campo verranno equilibrati”.

Minirugby in trasferta a Trescore Balneario

Gli impegni del minirugby sondalino sono terminati nella giornata di domenica a Trescore Balneario dove le compagini Under 7 e Under 9 hanno partecipato al Torneo organizzato dai Raptors.
Nel torneo Under 7 battaglia a suon di mete tra le sei formazioni iscritte con il Lecco che alla fine ha prevalso in virtù di una buona capacità tecnica di tutti i suoi elementi.
Partite combattute anche in Under 11 con ancora una volta le formazioni del Lecco a farla da padroni.

Under 7

Sondalo – Raptors (4-6)
Sondalo – Lecco B (2-8)
Sondalo – Pirati A (8-0)
Sondalo – Lecco A (3-6)
Sondalo – Pirati B (7-4)
Noah Di Tondo, Irma Peña, Enea Sala, Samuele Saligari, Alessio Zanaboni. Allenatori: Aldo Simonelli e
Piero Manzoni.

Under 9

Sondalo – Pirati A (7-0)
Sondalo – Lecco B (0-8)
Sondalo – Lecco A (2-6)
Sondalo – Pirati A (6-2)
La formazione: Carlo Berera, Lorenzo Bonalumi, Samuele Della Bosca, Riccardo Pozzi, Simone Saligari, Riccardo
Vushmaci.
Allenatori: Diego Della Bosca e Carlo Prevostini.

Seguici sui nostri canali
Necrologie