Sport
pallavolo

L'Auxilium fa il bilancio del 2022

In attesa della ripartenza dei campionati nei quali la società sondriese è impegnata.

L'Auxilium fa il bilancio del 2022
Sport Sondrio, 04 Gennaio 2023 ore 13:33

L’arrivo dell’anno nuovo porta con sé qualche giorno di relax “sportivo”, prima del ritorno in campo nei vari campionati.

Così c’è l’opportunità di dare uno sguardo al recente passato per rendersi conto della strada già compiuta: la prima parte della stagione 2022/2023 marchiata P.G.S. Auxilium è stata archiviata con un secondo posto (temporaneo) nei campionati Under 14 e Under 16 Fipav, nonché un quarto posto in Under 13 femminile, oltre che il primato nella fase provinciale del Campionato Under 16 P.G.S, che ha già garantito la qualificazione alla fase Regionale.

Under 14

Sabato 14 scende in campo l’Under 14 “Impresa RIGAMONTI” V36plus, impegnata in trasferta contro la capolista Pallavolo Altavalle (ore 17, Grosotto), mentre domenica 15 toccherà all’Under 16 “GAMAG” V36plus attesa alla trasferta contro la Pol Albosaggia. Contro le pari età della stessa società è previsto anche l’”esordio 2023” della “TECN.A” V36plus Under 13, attesa sul parquet dell’Itis alle 19 di mercoledì 18 gennaio.

Under 16

Oltre ai campionati Fipav, presto si tornerà in campo anche per il campionato P.G.S. Under 16, nel quale la P.G.S. Auxilium “GAMAG” mantiene saldamente la testa della classifica con all’attivo 15 punti e la certezza, ormai, di aver accesso alla fase regionale di categoria (la prima partita del 2023 si giocherà per la fase provinciale, in casa del San Rocco, martedì 10 gennaio).

Regionali

"Siamo consapevoli che nel regionale saranno presenti molte formazioni competitive come l’Arluno e il GS Cagliero, che negli anni hanno recitato spesso un ruolo di protagonista insieme a squadre d’eccellenza Fipav come Pro Patria e Novate, ma anche noi vogliamo recitare un ruolo principale – spiega coach Filippo Salerno -.

La nostra storia parla chiaro: anche se da qualche anno non riusciamo a salire sul gradino più alto del podio (l’ultima finale regionale l’abbiamo disputata nel 2015, perdendola infine al tie break per 20 a 18 e questo risultato “brucia” ancora un po’), il botto lo abbiamo fatto ai Nazionali con le vittorie del 2015 e 2016 in Under13 Propaganda e questo ci pone tra le società che possono vantare, nel recente passato, i migliori risultati.

Quest’anno non pongo limiti al gruppo, perché sappiamo essere competitivi quando conta, ma mi rendo conto che dobbiamo recuperare le infortunate e sperare di poter avere sempre l’intero roster a disposizione durante il percorso. I regionali si giocano infatti in 2 mesi e mezzo circa e i risultati migliori li ottiene chi sta meglio. Non sarà facile ottenere il massimo dalle trasferte a cui dobbiamo presto abituarci, ma siamo determinati a fare bene".

Seguici sui nostri canali
Necrologie