Sport
Accordo

Livigno è partner di UAE Team Emirates

I suoi ciclisti si alleneranno sulle strade della località.

Livigno è partner di UAE Team Emirates
Sport Alta Valle, 04 Maggio 2022 ore 06:00

È ufficiale: Livigno e UAE Team Emirates hanno siglato un accordo di collaborazione, che porterà i ciclisti di una delle squadre più importanti del mondo ad allenarsi sulle strade della località valtellinese. In occasione dei raduni di preparazione al Tour de France e alla Vuelta, infatti, il team degli Emirati sarà a Livigno, per sfruttare al massimo i benefici dell’altitude training e la qualità delle strutture locali, mettendo a punto così gli ultimi tasselli prima delle più prestigiose corse a tappe del 2022. La partnership si inserisce in un trend significativo, che negli ultimi anni ha trasformato Livigno in una delle mete più ricercate da tutti i professionisti dello sport, con atleti di diverse discipline, e del ciclismo in particolare, sempre più presenti. Un’offerta completa e d’avanguardia, capace di rinnovarsi anno dopo anno, e di fornire così le migliori condizioni di allenamento a campioni provenienti da tutto il mondo. Condizioni uniche, che hanno attirato le anche attenzioni di Iñigo San Millan - Head of Performance del Team: "Alla UAE Team Emirates siamo sempre alla ricerca dell’allenamento migliore possibile. Per degli atleti come i nostri, che gareggiano a livello mondiale, l’allenamento in quota è una componente chiave di ciò che facciamo per prepararli. Cercavamo un ambiente e delle strutture di qualità e sono sicuro di trovarle qui e poterci così preparare al meglio per alcune delle nostre gare più importanti".

Rapporto

Il rapporto tra le due ruote e Livigno, quindi, prospera ulteriormente grazie all’accordo con la squadra più forte dell’intero panorama internazionale, che porterà, tra gli altri, Tadej Pogačar, ad allenarsi sulle vie del Piccolo Tibet. Quella tra Livigno e UAE Team Emirates è una collaborazione importante, che certifica ancora una volta il grande sforzo organizzativo e logistico messo in atto da una realtà che può dirsi a pieno titolo tra le più attrezzate al mondo per quanto concerne l’altitude training. Consapevolezza su cui costruire un futuro ancor più rilevante, come sottolineato da Luca Moretti, CEO e presidente dell’Apt: "Questa partnership si inserisce nel progetto di valorizzazione sportiva che la località sta portando avanti da diversi anni, e che nel quadriennio olimpico di Milano Cortina 2026 raggiungerà, probabilmente, il proprio apice".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie