Sport
a Morbegno

Minivanoni e Vanoni Femminile: a Morbegno è già spettacolo

Foto e classifiche delle gare.

Minivanoni e Vanoni Femminile: a Morbegno è già spettacolo
Sport 23 Ottobre 2022 ore 14:16

Più di 300 atleti under 18 al via del Minivanoni, la gara riservata al settore giovanile che fa da antipastato alle main races del Trofeo Vanoni. Tante sfide, a partire dalla categoria esordienti, la più numerosa, che tra maschile e femminile conta un centinaio di mini-atleti al via. Nella gara in rosa la più veloce è Martina Ragni (Atletica Alto Lario) che precede la compagna di squadra Basma Khalis e Anna Battaglia (GS Chiuro).

Minivanoni

Nel maschile imprendibile il campione nazionale CSI di corsa su strada e campestre Giuseppe Tirinzoni (GP Talamona), che sale sul gradino più alto podio in compagnia di Ben Bordoli (GS CSI Morbegno) e Nicolò Vavassori (GP Valchiavenna). Nelle ragazze allo sprint Matilde Paggi (GP Valchiavenna) si porta a casa la vittoria davanti a Sofia Piazza (Atl. Lecco), bronzo per Caterina Vavassori (GP Valchiavenna).

Nei ragazzi è ancora GP Valchiavenna con Gabriele Scaramella più veloce di Marco Fazzini (Premana) ed Edoardo Corradini (Pol. Albosaggia). Nelle cadette sorride il presidente Alessandro Paggi per la vittoria di Noemi Gini (GP Valchiavenna), seguita da Camilla Bonariva (US Malonno) e Tabatha Spini (GP Talamona).

Per i cadetti la gara arriva fino al Tempietto e si gareggia con le allieve. Oscar Luigi Pomoni (Premana) non lascia scampo al campione regionale di corsa in montagna Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia) e al compagno di squadra Francesco Gianola. Nelle allieve bravissima Alessia Pozzi (GSD Genzianella) che lascia i restanti gradini del podio ad Elisa Peverelli (AG Media Sport) e Silvia Boscacci (Pol. Albosaggia).

A chiudere la gara allievi, quella più lunga di 2465 metri e 130 metri di dislivello: non fallisce il campione italiano di corsa in montagna a staffetta Erik Canovi (Pol. Albosaggia) che si porta a casa la vittoria, mentre per il 2° e 3° posto emozionante sprint tra Giulio Mascheri (US Derviese) e Samul Zanaboni (ATl. Alta Valtellina), con con quest’ultimo che la spunta per 5 decimi.

La Targa Mons. Danieli – Battaglion Morbegno, triennale non consecutivo dono del Gruppo Alpini di Morbegno va all’agguerrito squadrone della Polisportiva Albosaggia, imbattibile con 1252 punti. Secondo posto per Premana (911 punti) e bronzo per i diavoli rossi del GS CSI Morbegno (890 punti).

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA DEL MINIVANONI

TrofeoVanoni22-0407
Foto 1 di 17
TrofeoVanoni22-0489
Foto 2 di 17
TrofeoVanoni22-0550
Foto 3 di 17
TrofeoVanoni22-0627
Foto 4 di 17
TrofeoVanoni22-0660
Foto 5 di 17
TrofeoVanoni22-0702
Foto 6 di 17
TrofeoVanoni22-0797
Foto 7 di 17
TrofeoVanoni22-0884
Foto 8 di 17
TrofeoVanoni22-0939
Foto 9 di 17
TrofeoVanoni22-0960
Foto 10 di 17
TrofeoVanoni22-1024
Foto 11 di 17
TrofeoVanoni22-1035
Foto 12 di 17
TrofeoVanoni22-1242
Foto 13 di 17
TrofeoVanoni22-1251
Foto 14 di 17
NIK_5277-1
Foto 15 di 17
_NIK5343-2
Foto 16 di 17
NIK_5391-4
Foto 17 di 17

Vanoni Femminile

Quasi un centinaio le atlete al via per un Vanoni femminile veramente di alto livello. Percorso di 5 km e 248 metri di dislivello a tratti scivoloso per la pioggia caduta in settimana. Dopo il taglio del nastro del presidente del GS CSI Morbegno e del sindaco Alberto Gavazzi, subito strappano la detentrice del record Sarah McCormack e l’azzura Elisa Sortini (Atl. Alta Valtellina).

A Morbegno (SO) domenica 23 ottobre hanno decisamente una marcia in più e partendo a tutta scollinando al GPM in cima al Dosso con 1 minuto di vantaggio sulla beniamina di casa Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) e la slovena Lucija Krkoc. In discesa Sarah ed Elisa pigiano ancora di più sul pedale dell’accellerator.

A metà discesa Elisa tenta il tutto per tutto, consapevole che sul tratto pianeggiante finale di via Vanoni non sarebbe riuscita a tener dietro l’amica irlandese. Davanti al grande pubblico morbegnese, al Tempietto, Elisa prende il comando.

E’ un epilogo serrato, ma è il giorno della recordwoman e Sarah McCormack tira fuori le energie rimaste e si presenta sul red carpet di via Vanoni in testa. Taglia il traguardo sorridente e vittoriosa con l’ottimo tempo di 21’22” (4° miglior tempo assoluto nella storia della gara), precedendo di 10” Elisa Sortini, al suo personal best con il crono di 21’32”.

A completare il podio l’azzurra Alice Gaggi che non è riuscita a tenere il “treno” delle prime due, ma ha comunque dato il massimo, terza in 22’54”. A completare la top five la slovena Lucjia Kroc (23’12”) e Beatrice Bianchi (La Recastello Radici Group\23’52”).

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE DEL VANONI FEMMINILE

Seguici sui nostri canali
Necrologie