Sport
Coppa Italia

Nuova Sondrio Calcio, buona la prima in casa

Alla Castellina superata brillantemente la Colicoderviese per 3 a 1.

Nuova Sondrio Calcio, buona la prima in casa
Sport Sondrio, 31 Agosto 2022 ore 10:16

Miglior debutto casalingo per la Nuova Sondrio non si poteva sperare. Ieri, martedì 30 agosto 2022, serata fresca, parcheggio pieno, tribuna del campo sintetico gremita con il Grupp Sasèla a incitare i propri beniamini, mentre non mancava una folta rappresentanza di sostenitori della Colicoderviese, vincitrice due volte la scorsa stagione nella sfida a eliminazione diretta di Coppa Italia

La Nuova Sondrio Calcio parte bene già nel primo tempo

Pronti, via e il taccuino iniziava a colorarsi di inchiostro con la conclusione di Lamia da fuori area terminata alta, segno di un incontro che avrebbe visto le due contendenti affrontarsi a viso aperto senza barricate. I biancazzurri aggredivano gli avversari, occupavano al meglio gli spazi, si disimpegnavano con precisione, tanto che Busto al 3’ si rendeva pericoloso con un cross dalla destra ben parato dall’ex numero uno biancazzurro Marco Lassi.

All’8’ il primo squillo degli ospiti, con Fall autore di una pericolosa percussione neutralizzata dall’intervento congiunto di Pietrantonio e Rodriguez. I gialloblu prendevano campo e al 13’ sugli sviluppi di un calcio di punizione era Ferrari a colpire di testa trovando sempre Rodriguez attento tra i pali.

Al 16’ era Gonzalo Escudero a provare la conclusione da fuori area senza inquadrare però lo specchio della porta, mentre al 18’ un’azione tambureggiante dei biancazzurri vedeva D’Andrea tentare la conclusione dai sedici metri, ma vedersi respingere il tiro dalla difesa lecchese, la palla terminava a Moroni che calciava verso Lassi abile a respingere. Sulla ribattuta Lamia si avventava sul pallone, ma veniva fermato dai difensori ospiti e le proteste per un presunto intervento irregolare non sortivano effetti.

Un minuto più tardi era Pasquinelli, un altro ex, a calciare da fuori trovando Rodriguez pronto a neutralizzare il pericolo. Era sempre il numero 7 lecchese a cercare la via della rete al 22’ su punizione deviata in corner, mentre 5’ più tardi una sua percussione veniva neutralizzata dalla fondamentale chiusura di Bormolini.

Il match si sbloccava al 34’, quando sugli sviluppi di una punizione, il batti e ribatti in area lecchese veniva risolto dalla zampata di capitan Lamia, che batteva Lassi sul secondo palo e festeggiava con una corsa sfrenata sotto la tribuna.

La Nuova Sondrio aveva in mano il match e due minuti più tardi Bormolini si produceva in uno slalom dei suoi, arrivava al limite dell’area, scambiava con Stefanazzi che gli restituiva il pallone. Il suo diagonale, solo davanti a Lassi, si perdeva però sul fondo.

Il tempo si chiudeva con due tentativi di Viviani che non sortivano effetto.

La ripresa

Nella ripresa la partita si faceva più tattica e nervosa a tratti, con l’arbitro bergamasco Steffanoni Grandi costretto a estrarre diversi cartellini gialli, tenendo comunque in pugno una sfida non facile. Al 52’ era Busto a provare la conclusione da fuori area vedendo però il suo tiro parato da Lassi.

Al 14’ erano gli ospiti a rendersi pericolosi, ma Rodriguez rimandava al mittente il tiro scagliato da buona posizione. Il match viveva di improvvise accelerazioni e la sensazione che i gol non fossero finiti si materializzava al 71’, quando l’ennesimo gioiello estratto dai piedi di Busto mandava in porta Sheriff entrato poco prima al posto di Stefanazzi. L’attaccante di casa si vedeva il tiro ribattuto da Lassi, ma il pallone gli finiva nuovamente addosso carambolando verso la rete per il 2-0.

La Colicoderviese non ci stava e provava a recuperare sfruttando anche l’altezza e l’abilità dei suoi giocatori sulle palle alte. Così al 73’ era Agustoni a colpire di testa, trovando però sempre attento Rodriguez.

La girandola dei cambi metteva in mostra in particolare l’ottimo Saul Muletta, biancazzurro classe 2005, che a centrocampo lottava con determinazione, difendeva la palla con l’abilità di un veterano, si proponeva in attacco senza paura e con grande disinvoltura, partecipando agli inevitabili contropiedi che la formazione lecchese concedeva, sbilanciandosi a caccia della rete. Arrivava così il 3-0 ancora ad opera di Sheriff con un diagonale che non lasciava scampo a Lassi dopo una percussione inarrestabile.

Grande entusiasmo

Entusiasmo alle stelle in tribuna, Grupp Sasèla scatenato e non bastava il rigore trasformato da Fall nel recupero per il 3-1 finale a smorzare la carica di ottimismo con cui i numerosi sostenitori biancazzurri abbandonavano la Castellina. Non resta che attendere l’ultimo incontro di questo girone a tre, previsto il 14 settembre tra Colicoderviese e Calolziocorte per sapere chi sarà la squadra che passerà il turno.

I ragazzi guidati da mister Fabio Fraschetti riprenderanno domani gli allenamenti in vista del debutto nel campionato di Promozione previsto sempre sul sintetico della Castellina domenica alle 15,30 contro la Grentarcadia.

Già partita la campagna abbonamenti

Ricordiamo ancora una volta come sia partita la campagna abbonamenti per la stagione 2022/2023. Il biglietto di ingresso quest'anno per assistere agli incontri della Nuova Sondrio nel campionato di Promozione sarà di 7 euro. Il costo di un abbonamento sarà di 90 euro, mentre per gli over 65 la cifra si abbassa a 85. L'ingresso sarà gratuito per tutti i ragazzi con età inferiore a 14 anni. Le tessere si potranno ritirare in segreteria negli orari di apertura.

In conclusione ribadiamo che tutti coloro che vogliono iscriversi alla prossima stagione e vestire il biancazzurro possono rivolgersi alla segreteria del campo della Castellina aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17. Info al numero telefonico 3517775757 oppure info@sondriocalcio.it.

Esultanza Lamia (2)
Foto 1 di 4
Esultanza primo gol
Foto 2 di 4
Fase di gara
Foto 3 di 4
Grupp Sasèla
Foto 4 di 4
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie