Nuova vita sportiva per Giulia Murada, promessa dello ski-alp valtellinese

Dalla Polisportiva Albosaggia al Centro Sportivo Esercito, il grande salto della figlia d'arte

Nuova vita sportiva per Giulia Murada, promessa dello ski-alp valtellinese
Sport 20 Ottobre 2017 ore 10:47

Giulia Murada, 19enne di Albosaggia figlia di Ivan Murada, gareggia per una nuova squadra.

Il passaggio

Si è concretizzato nei giorni scorsi con la pubblicazione delle graduatorie. Ricevuta la mail di conferma, Giulia Murada entra ufficialmente a fare parte del Centro Sportivo Esercito. “Sicuramente essere in un corpo sportivo ti consente di concentrarti in primis sul tuo sport. Quindi di poterti allenare bene e in modo costante. Sport come lo sci alpinismo richiedono tante ore di allenamento, specialmente nelle categorie senior. Essere in un corpo ti permette di avere tutto il tempo necessario per allenarti con serenità “. Così la bosaggina descrive i vantaggi.

Carriera in forte ascesa

Nella passata stagione ha dominato nella categoria Junior. Lo ha fatto vincendo la Coppa del Mondo generale, la classifica Vertical e Individual. Tuttavia non si è fermata qui. Al suo attivo una medaglia d’oro ai Mondiali nell’Individual, due argenti in Sprint e Vertical e  un bronzo in staffetta. In totale Giulia ha vinto 7 gare tra Coppa del Mondo e Mondiali  salendo sempre sul podio. Da non dimenticare le grandi prestazioni ai campionati Italiani.

Albosaggia e la Polisportiva sempre nel cuore

“Ovviamente mi mancherà non potermi allenare a casa. Dovrò abituarmi a tutti questi cambiamenti”. Così Giulia si esprime sul proprio paese. E sulla società che l’ha fatta crescere aggiunge: “La Polisportiva la vivo da quando sono piccola ed è sempre stata come una seconda famiglia”.

Sul numero di Centrovalle in edicola da sabato 21 ottobre, l’intervista completa a Giulia Murada.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli