Sport
sfida insidiosa

Per la vittoria della Sondrio Calcio ci pensa il capitano Lamia

Battuta la Colicoderviese in trasferta.

Per la vittoria della Sondrio Calcio ci pensa il capitano Lamia
Sport Sondrio, 04 Dicembre 2022 ore 21:53

Il secondo successo consecutivo ottenuto in trasferta, con capitan Lamia ancora decisivo, proietta la Nuova Sondrio verso l’ultima giornata del girone di andata del campionato di Promozione con immutato distacco dalla capolista Arcellasco, ma con la consapevolezza di essere una squadra sempre più coesa, determinata, vincente.

Sfida insidiosa

La sfida di via Lido si presentava più che insidiosa, poiché alla tradizionale rivalità si aggiungeva un campo reso pesante dalla pioggia, caduta anche per buona parte dell’incontro. Di fronte a una tribuna gremita, con il Grupp Sasèla ancora una volta encomiabile per il sostegno durato tutto l’arco dei novanta minuti verso i propri beniamini, la squadra biancazzurra controllava il gioco in una prima frazione che non regalava particolari emozioni, con il gioco che faticava a decollare, le difese attente, gli errori nella fase dell’ultimo passaggio emersi da entrambe le parti.

Il primo vero squillo era sondriese, con Paolo Bormolini che al 25’ soffiava il pallone a un difensore di casa al limite dell’area, si accentrava e lasciava partire un sinistro che sorvolava di poco la traversa. Biancazzurri pericolosi anche al 36’, quando Gonzalo Escudero serviva un pallone d’oro a Muletta, la cui conclusione da dentro l’area veniva respinta, con capitan Lamia appostato al limite che provava la stoccata non trovando però la porta difesa dall’ex Lassi.

Al 42’ era ancora Gonzalo Escudero di testa su corner di Cocuz a servire un ottimo pallone a Caballero all’altezza del dischetto ma spalle alla porta, con il colpo di testa dell’attaccante spagnolo che non impensieriva l’estremo difensore lecchese. Primo squillo dei locali al 44’ con una punizione di De Ponti parata da Rodriguez senza difficoltà.

La ripresa riservava ben altre emozioni. Al 49’ era Maugeri a provare il tiro da fuori da buona posizione trovando Rodriguez attento come sempre. Sugli sviluppi del corner seguente, era sempre il numero uno biancazzurro a respingere, ma l’azione proseguiva e il tentativo di Marrocco vedeva ancora il portiere dei valtellinesi sventare la minaccia con una grande parata.

Scampato il pericolo, la Nuova Sondrio si scuoteva e l’ottimo Muletta aveva l’occasione di portare la sua squadra in vantaggio al 51’ servito da Caballero in contropiede, ma la sua conclusione ravvicinata vedeva Lassi pronto alla respinta, con l’attaccante spagnolo che di destro inseguiva il gol, trovando però ancora l’opposizione del portiere di casa. Al 52’ era Viviani a imbeccare Muletta al limite dell’area. Il numero 10 agganciava perfettamente la palla pur sul terreno insidioso, si girava e indirizzava a rete, ma il suo tiro veniva parato. Era il prologo al gol partita.

Al 53’ sugli sviluppi di un fallo laterale, Gonzalo Escudero recuperava caparbiamente palla, provava il cross dalla destra trovando ancora Muletta, che si decentrava fino a lasciare a capitan Lamia appostato poco dentro l’area lo spazio per la conclusione, che batteva Lassi nell’angolino alla sua destra: 1-0 e corsa a perdi fiato sotto lo spicchio della tribuna occupato dai sostenitori biancazzurri, abbracciato da tutta la panchina.

La Nuova Sondrio non si fermava e al 56’ era Muletta imbeccato da Gonzalo Escudero a mettere un pallone invitante che attraversava tutta l’area davanti al portiere senza trovare nessun compagno pronto all’appuntamento. Al 59’ era Mariano Escudero a servire Cocuz, che concludeva mandando il pallone di poco alto sulla traversa.

La Colicoderviese cercava di riorganizzarsi e rendersi pericolosa, sfruttando anche qualche forza fresca proveniente dalla panchina. Al 64’ era Rodriguez a sventare in corner una conclusione di De Ponti, tra i migliori dei suoi, ripetendosi al 68’ su Marrocco. Al 73’ era Raba a calciare da fuori area oltre la traversa.

I biancazzurri coprivano al meglio gli spazi, sempre attenti in fase difensiva e ripartivano con ficcanti contropiedi. Al 77’ era Lamia a tirare alto da buona posizione, mentre sull’altro fronte Rodriguez neutralizzava la conclusione di Maugeri. L’occasione per il raddoppio la costruivano ancora gli ospiti, con il neo entrato Trani al debutto che lottava caparbiamente sulla trequarti e serviva a Muletta una palla d’oro, ma la conclusione dell’ottimo centrocampista offensivo classe 2005 veniva rimpallata dai difensori di casa in ripiegamento disperato.

Non accadeva più nulla di rilevante e dopo 4 minuti di recupero andava in archivio una sfida ben diretta dalla terna guidata dal signor Mattia Masseroli su un campo non facile, consegnando ai biancazzurri una classifica sempre importante e la consapevolezza che anche lontano dalla Castellina si possono ottenere punti preziosi nella corsa al vertice.

La squadra guidata da Fabio Fraschetti si ritroverà martedì per iniziare a preparare al meglio l’ultima sfida del girone d’andata contro la Vibe Ronchese, fermata oggi dalla pioggia che ha impedito la disputa del confronto con il Casati Arcore.

Risultati

Risultati quattordicesima giornata campionato di Promozione girone B: Biassono-Cavenago 2-1, Colicoderviese-Nuova Sondrio 0-1, Costamasnaga-Missaglia 5-1, Galbiate-Concorezzese 1-4, Lissone-Calolziocorte 1-0, Olgiate Aurora-Arcellasco 0-4, Agrate-Grentarcadia 3-1, Vibe Ronchese-Casati Arcore rinv.

Classifica: Arcellasco 32, Nuova Sondrio 31, Biassono 28, Casati Arcore 26, Cavenago 24, Calolziocorte e Agrate 22, Vibe Ronchese 19, Colicoderviese 18, Concorezzese e Costamasnaga 17, Galbiate 15, Lissone 14, Grentarcadia 13, Olgiate Aurora 8, Missaglia 2.

Prossimo turno domenica 11 dicembre h.14.30: Arcellasco-Lissone, Calolziocorte-Speranza Agrate, Casati Arcore-Galbiate, Cavenago-Costamasnaga, Concorezzese-Biassono, Grentarcadia-Colicoderviese, Missaglia-Olgiate Aurora, Nuova Sondrio-Vibe Ronchese

Seguici sui nostri canali
Necrologie