Sport
sabato torna il campionato

Prestazione eccellente per la Nuova Sondrio sul campo del Modena

Importante amichevole contro la squadra che milita nel Campionato di Serie B.

Prestazione eccellente per la Nuova Sondrio sul campo del Modena
Sport 12 Gennaio 2023 ore 07:28

Una giornata indimenticabile, onorata con una prestazione eccellente in uno scenario prestigioso come lo stadio Alberto Braglia di Modena, dove tutto trasmette il sapore del professionismo, del calcio che conta, del tifo appassionato.

Si può riassumere in questa cornice la sfida amichevole, sotto forma di allenamento congiunto, andata in scena nel pomeriggio di mercoledì 11 gennaio 2023 sul terreno di gioco della formazione guidata da Attilio Tesser, militante nel campionato di serie B e attesa sabato alla trasferta in casa della capolista Frosinone.

Match contro il Modena

La Nuova Sondrio guidata da mister Fabio Fraschetti, dopo aver ben figurato lo scorso anno nel test di fine stagione al Piola con il Novara, ha offerto oggi un’altra prova di ottimo livello restando in partita sino al 55’ della ripresa, dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio di una sola rete. Senza Busto e capitan Lamia, ma con l’esperto centrocampista classe 1986 Matteo Serotti che ha onorato della sua presenza il team valtellinese, gli ospiti sono anche andati vicino alla rete in avvio di partita.

Dopo aver subito il prevedibile pressing avversario, tramutatosi in un’importante azione manovrata che portava Oukhadda a colpire la traversa al 6’, i sondriesi si costruivano una ghiotta occasione da rete sul lato destro dell’area di rigore avversaria all’8’, con Saul Muletta che con un diagonale colpiva il palo alla destra di Gagno.

Mister Attilio Tesser aveva schierato fin dall’inizio il nuovo acquisto Strizzolo, che impensieriva la difesa rivale con una serie di incursioni, trovando però spesso la strada sbarrata al momento della stoccata finale dalle ottime chiusure della retroguardia biancazzurra, oppure dalle perfette parate di Nico Rodriguez.

Al 25’ e al 37’ era Nico Cocuz, capitano per l’occasione, a rendersi pericoloso con due punizioni da lontano che non trovavano però la traiettoria vincente. I sondriesi si difendevano con ordine, ripartivano con eccellenti manovre, appoggiandosi alla grande forza fisica unita alla tecnica di Luis Carlos Martinez e Pablo Caballero Ojeda.

Il Modena cambiava gli interpreti nella ripresa, riproponendo dopo l’infortunio Luca Tremolada, unitamente a giocatori di esperienza come De Maio in difesa e Poli a centrocampo, ma in avvio la musica non cambiava e si doveva attendere fino al 55’ per la rete del raddoppio dei canarini, con Diaw che sfruttava tutta la sua velocità e la sua abilità per battere Rodriguez, beneficiando di una palla recuperata sulla trequarti dopo un errore della difesa ospite.

La Nuova Sondrio non si arrendeva, anzi. Un minuto più tardi era Martinez a provare la conclusione trovando però attento Seculin. Al 65’ il Modena arrotondava lo score sempre con Diaw, che si ritrovava solo davanti a Rodriguez e lo superava con un tiro di precisione.

Al 78’ splendida conclusione di Caballero, parata da Seculin. A cinque minuti dalla fine arrivava la tripletta dell’attaccante di casa che mandava i titoli di coda su un match storico per i biancazzurri, con il presidente Michele Rigamonti e il direttore sportivo Christian Salvadori, vero artefice di questo evento, a meritarsi gli elogi da parte dei dirigenti emiliani per quanto proposto in campo e fuori.

La Nuova Sondrio non si ferma. Oggi alla Castellina proseguiranno gli allenamenti, mentre sabato è previsto il test con l’Olympic Morbegno alla Castellina, ulteriore step in vista dell’inizio del girone di ritorno fissato per il 22 gennaio a Valgreghentino contro l’Olimpiagrenta.

Seguici sui nostri canali
Necrologie