Primo referto rosa per la Pezzini Morbegno

62-61 il punteggio a favore dei morbegnesi sul Basketown Milano, miglior marcatore Favero con 20 punti

Primo referto rosa per la Pezzini Morbegno
14 Ottobre 2018 ore 10:44

Al terzo tentativo, primi due punti della stagione che danno morale alla Pezzini.

La partita

Un primo quarto perfetto per i gialloneri. Tirando con il 72%  dal campo e chiudendo sul 23-14. Secondo periodo che invece è finito in pareggio per il parziale di 36-27 all’intervallo lungo. Con una Pezzini che ha “sporcato” un pò le sue percentuali. Al rientro dagli spogliatoi, i morbegnesi si portano avanti di 11 punti. Credendo forse di avere già vinto la partita. Il Basketown rientra e passa a condurre per 53-52. Con Favero e Feloj la Pezzini torna avanti di 5 punti. Finale un pò concitato. Dove i milanesi hanno la palla della vittoria a 4 secondi dalla fine. Ma non riescono a concretizzare. Tutto è bene è quel che finisce bene. Pezzini che al Palasport Mattei incamera i primi due punti della stagione.

Il tabellino

Bongio 4, Lucchina 8, G. Gottari, Ciceri 2, Broggi 2, Feloj 13, Tarabini 8, A. Ronconi 5, Favero (nella foto) 20, Maspero. N.e.: G. Ronconi, Molteni. Coach: C. Ronconi. Le percentuali di tiro dei morbegnesi. 47% da due punti con 17 su 36. 8 su 32 dalla lunga distanza per il 25% complessivo. Solamente 4 su 9 (44%) ai tiri liberi. 21 i falli fatti e 15 subiti. 36 i rimbalzi. Dei quali 20 difensivi e 16 offensivi.

Il commento di coach Ronconi

“Finalmente siamo riusciti ad ottenere questi due importantissimi punti. Contro una squadra che sicuramente lotterà con noi per evitare i playout. Basketown sapevamo che era una squadra pericolosa. I miei ragazzi hanno giocato un’ottima partita difensivamente. Nel terzo e nell’ultimo quarto siamo stati un pò macchinosi in attacco. Importante ottenere questa vittoria in vista del prossimo incontro con la Social Osa”. In programma domenica 21 ottobre alle ore 20,15. Sul parquet del Pala Iseo di Milano.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia