Pronta la terza edizione della DoppiaW

Il primo gennaio aprono le iscrizioni. Sarà una 3ª edizione ricca di novità

Pronta la terza edizione della DoppiaW
Tiranese, 14 Dicembre 2019 ore 09:57

 

Verrebbe da dire buona la terza… Dopo due belle edizioni servite a rodare la macchina organizzativa, l’ASD DoppiaW ha finalmente trovato la “quadratura del cerchio” ed è pronta a proporre la versione definitiva di un evento che piace. Nuovo format, nuova data, nuova location, nuove distanze e tanto entusiasmo sono il leitmotiv della ultra disegnata sulle montagne di confine tra Italia e Svizzera.

Aprono le iscrizioni

Andiamo per ordine, le date da segnarsi in agenda sono mercoledì 1° gennaio (apertura iscrizioni), ma soprattutto quella di sabato 20 giugno. Dopo avere lottato con la neve, scavando trincee in quota per garantire il regolare svolgimento dell’evento, Elena Soltoggio e il suo staff hanno infatti deciso di slittare di una settimana in calendario sperando che sole e caldo contribuiscano a proporre un percorso gara in condizioni ottimali. In serbo passaggi mozzafiato, creste, alpeggi, single track, boschi incantati, valli ancora selvagge e tanta, tanta passione.

LEGGI ANCHE:La Doppia W se ne va da Tirano

Novità eclatanti riguardano il cuore pulsante dell’evento e le distanze proposte

Ascoltando i consigli degli atleti e nell’ottica di proporre un tracciato che fosse il più bello e spettacolare possibile, il direttivo dell’ASD DoppiaW ha optato due differenti tracciati: la gara regina aumenterà lunghezza e dislivello arrivando a 70km (5120m D+). Al suo fianco debutterà una Skyrace da 30km (2520m D+).

DoppiaW ULTRA entrerà così a far parte dell’universo ITRA ed UTMB, diventando gara qualificante per l’edizione 2020 della kermesse più blasonata al mondo. La prova lunga assegnerà 4 punti, mentre la Sky ne varrà 2.

Nuove saranno anche le location di partenza ed arrivo, rispettivamente Lovero e Villa di Tirano. Le strutture che caratterizzano le due aree, garantiranno di fornire un servizio accoglienza eccellente e saranno il valore aggiunto della manifestazione.

La prova principe nei dettagli

La 70km ricalca in parte il tracciato della prima edizione. Partendo da Lovero e puntando prima Rogorbello, poi Susen, Rifugio Schiazzera e il Passo Portone (GPM della gara). Archiviata la prima parte di salita, una meravigliosa cresta precede lo sconfinamento in Svizzera e il transito nella stupenda San Romerio.

Ancora Svizzera fino al Passo Malghera prima di tornare in Italia, e più precisamente in Valgrosina. Rifugio Malghera sancisce la metà gara, ma anche l’altra grande novità del percorso 2020. Seguendo il Sentiero Italia si arriva all’imbocco della Val Piana, nel Comune di Grosotto e da qui, dopo un breve tratto di pianura, ci si inerpica sulle pendici del Passo di Schiazzera che permetterà agli atleti di tornare per la seconda volta all’omonimo Rifugio. Poco meno di 20km, quasi tutti in discesa, porteranno i concorrenti a Sovo, Ghiaccia, Pra Baruzzo, Pra Zarè, Pradentia e poi in picchiata verso la vecchia caserma di Sasso del Gallo, fino ad arrivare a Piattamala. Da qui il rapido passaggio a Santa Perpetua e poi gli ultimi km verso l’arrivo al Polifunzionale di Villa di Tirano.

Una 30 per veri corridori del cielo

La 30km, vera new entri 2020, è una Sky che si preannuncia muscolare e adrenalinica. Nella prima parte ricalca il percorso della 70km sino alla cresta aerea. Al termine di quest’ultima, mentre la gara lunga procede in direzione Svizzera, la skyrace devia verso Pra Campo e si ricollega alla Ultra in località Pra Baruzzo.

DoppiaW ultra, un evento per tutti

Al fianco delle due prove agonistiche vi sarà una non competitiva da 16km e 600m di dislivello, sempre con partenza da Lovero ed arrivo a Villa di Tirano. Quest’ultima seguirà il Sentiero del Sole, portando gli atleti a Baruffini e Roncaiola per poi ricollegarsi con il percorso della Ultra e della Sky. Non solo, è prevista inoltre una camminata aperta a tutti che darà ai trekker darà la possibilità di seguire gli atleti e godersi i meravigliosi scorci delle nostre montagne. Un ventaglio di offerte che soddisfa davvero tutti, atleti ed accompagnatori, trailer, corridori alle prime armi, famiglie e piccoli atleti. All’arrivo, per tutti, la consueta accoglienza del villaggio DoppiaW, con ristorazione, eventi, esperienze e il DoppiaW Party alla sera.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia