Prova 1K Shot superata, la Valtellina all'altezza della candidatura olimpica

Atleti internazionali hanno gareggiato sulla neve perfettamente conservata nel Piccol Tibet

Prova 1K Shot superata, la Valtellina all'altezza della candidatura olimpica
Sport Alta Valle, 25 Agosto 2018 ore 06:27

"Neve perfetta anche d'agosto, organizzazione ineccepibile e grande divertimento per il pubblico, con campioni di sci di fondo e di biathlon di caratura olimpica, la Valtellina si conferma all'altezza delle ambizioni legate ai Giochi invernali del 2026", così il sottosegretario della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi Antonio Rossi, ha commentato i risultati della manifestazione sciistica internazionale '1k Shot'.

1K Shot a Livigno

L'evento ha visto atleti di spicco italiani, russi, inglesi e sloveni confrontarsi nel centro del paese, su un anello bianco realizzato con neve conservata e riportata dalla passata stagione sciistica. Operazione resa possibile dall'innovativa tecnica detta 'snowfarm'. Questa, prevede per il periodo estivo la conservazione nella piana di Livigno della neve 'invernale': per evitare il suo scioglimento viene cosparsa da uno strato uniforme di segatura e coperta da un telone geotermico che la isola dalla temperatura dell'aria e che riflette i raggi solari.

Il know how

Al riguardo, il sottosegretario Rossi ha sottolineato: "La Lombardia possiede il 'know how' per garantire lo svolgimento di gare di alto livello anche in estate e il successo della '1k shot' ne è l'ennesima dimostrazione. Si tratta di conoscenze che sono una garanzia per l'organizzazione di manifestazioni invernali di altissimo profilo come le Olimpiadi"

Necrologie