Rugby Sondalo espugna Seregno

Ottima prestazione per i sondalini

Rugby Sondalo espugna Seregno
Sport 05 Novembre 2017 ore 21:41

Bella vittoria esterna del Rugby Sondalo che riesce ad espugnare il campo del Seregno al termine di una gara molto faticosa, giocata su un campo pesantissimo con le linee laterali segnate con i conetti perché altrimenti erano invisibili sotto l’acqua.

Partenza difficile

Il quindici valtellinese ha stentato ad ingranare ad inizio gara, però con una attenta linea difensiva riusciva a neutralizzare tutti gli attacchi del Seregno. Facendo affidamento su una mischia ben organizzata e su una rimessa laterale altrettanto efficace gli uomini guidati da Bormolini sono riusciti ad avere un buon possesso palla che ha permesso loro di creare tante occasioni da meta. Bisognava però aspettare oltre metà gara per vedere la prima marcatura ad opera di Rodigari che si incaricava anche della trasformazione.

Superiorità del Rugby Sondalo

I padroni di casa reagivano prontamente e nel giro di dieci minuti dapprima pareggiavano le sorti e poi si portavano in vantaggio con due mete entrambe trasformate. I sondalini però continuavano nel loro buon possesso palla e prima dello scadere del tempo sfruttavano al meglio questa superiorità mandando in meta Rossi.

Vantaggio di misura

Nel secondo tempo il Sondalo continuava a mantenere il controllo del gioco e metteva alle corde il Seregno. Sfruttando la potenza degli uomini di mischia i valtellinesi riuscivano a segnare ancora prima con capitan Bormolini e poi con il giovane Ricetti, accumulando un vantaggio tranquillizzante, ma soprattutto incamerando il punto di bonus offensivo. Nel finale il Seregno accorciava le distanze con un’altra meta ma Rodigari chiudeva definitivamente il conto all’80’ con la sua seconda meta personale.

Commento di Pietro Pini

“E’ stata un buona gara, giocata finalmente con acume tattico che ci ha permesso di sfruttare al meglio le nostre potenzialità – ha commentato il dirigente Pietro Pini – In campo si sono viste belle azioni, concluse positivamente, al contrario di altre volte dove la netta supremazia nelle fasi di gioco statico non venivano sfruttate a dovere. Fondamentali sono state la mischia e la rimessa laterale che hanno messo a disposizione un’infinità di palloni. Il terreno pesante non ha consentito di sfruttare il gioco al largo e la velocità dei trequarti, mentre invece si è vista una buona capacità degli avanti nel portare avanti attacchi efficaci".

Prossimo incontro

Ora ci aspetta una lunga pausa di quasi un mese per gli impegni della nazionale, un peccato per la continuità di gioco e una opportunità per recuperare gli infortunati”.
Prossimo incontro: domenica 3 dicembre 2017 a Sondalo ore 14.30: Sondalo – Iride Cologno

Necrologie