Sport
La Cerimoania

Sportivo Sondriese: un premio al talento e all'impegno

Per il 2022 riconoscimenti a Simone Bertini per la corsa e al campione di motociclismo in montagna Attilio Damiani.

Sportivo Sondriese: un premio al talento e all'impegno
Sport Sondrio, 13 Dicembre 2022 ore 07:43

Grande passione per lo sport, risultati di livello assoluto ottenuti nella corsa, impegno per la città: è il ritratto di Simone Bertini, 27 anni appena compiuti, premiato come "Lo sportivo sondriese dell'anno". Un riconoscimento speciale è andato a Attilio Damiani, classe 1934, l'aquila della Valtellina, come era soprannominato quando vinceva nel campionato della montagna in sella a una Morini.

Sportivo Sondriese, la cerimonia di premiazione

La cerimonia di consegna dei premi si è svolta questa mattina nella Sala consiglio di Palazzo Pretorio, alla presenza del sindaco Marco Scaramellini, dell'assessore allo Sport Michele Diasio e del presidente del Coni provinciale Ettore Castoldi.

Il sindaco Scaramellini, nel dare il benvenuto ai premiati, ha evidenziato l'attenzione dell'Amministrazione comunale nei confronti dello sport e degli sportivi: «Lo sport è una scuola di vita e noi teniamo molto a sostenere sia iniziative per promuovere la pratica sportiva che manifestazioni a tutti i livelli. Allo stesso tempo, siamo impegnati a migliorare la dotazione di impianti cittadini: nel 2023 inizieranno i lavori per la realizzazione del nuovo PalaMerizzi, chiuso da 15 anni, e abbiamo ottenuto il finanziamento per costruire un'altra palestra alla Torelli, che sarà a disposizione sia della scuola che delle società sportive».

L'assessore allo Sport Diasio e il presidente del Coni Castoldi si sono complimentati con i premiati.

I due premiati

E' toccato quindi al consigliere comunale Cristina Maspes, presidente della commissione che ha assegnato i premi, e ai due componenti, i giornalisti Andrea Scala e Paolo Valenti, introdurre i premiati ricordando le loro vittorie.

Tesserato per l'Atletica Alta Valtellina, Bertini, specialista della corsa in montagna e skyrunner, nel 2020, in un anno senza competizioni, ha realizzato il FKT, acronimo di "fastest known time", il tempo più veloce conosciuto, da Sondrio al Pizzo Scalino e ritorno: 45 chilometri per tremila metri di dislivello percorsi in 4 ore, 55 secondi e 31 centesimi. Tra il 2021 e il 2022 ha ottenuto importanti risultati tra cui spiccano i cinque primi posti alla Cadini Skyrace, alla Short Borc Trail, alla Bernina Ultraks, alla Tra Vigne e Crap e alla Campo dei Fiori Trail

E' inoltre presidente dell'associazione che organizza la Valtellina Wine Trail, giunta alla nona edizione, che nel novembre scorso ha portato a Sondrio oltre tremila partecipanti da più di trenta Paesi del mondo.

Damiani ha ottenuto quattro vittorie assolute consecutive nel campionato della montagna, tra il 1959 e il 1962, battendo un giovane Giacomo Agostini. È stato uno dei primi professionisti dello sport valtellinese in anni in cui la corsa in montagna era una disciplina che vantava schiere di appassionati con grandi titoli sui giornali.

Seguici sui nostri canali
Necrologie