Sport
in campo

Week end difficile per i giovani rugbisti valtellinesi

Incontri difficili con avversari impegnativi.

Week end difficile per i giovani rugbisti valtellinesi
Sport 21 Marzo 2022 ore 04:02

Resoconto delle partite delle formazioni valtellinesi del rugby giovanile.

Under 17

 

BASSA BRESCIANA - DELEBIO 33-21 (p.t. 12-14)
DELEBIO: Mondora, Ambrosini, Mottini, Zugnoni, Pedercini, Curioni, Mossini, Marieni, Buyukcelen, Partesana, Bigiolli, Spagnoli, Ganassa, Branchini, Matteri. (16 Girotti, 17. Borromini, 18. Medea, 19. Monchi). Allenatore: Gianluca Piani.

Marcatori: 13’ m. tr. Bassa Bs, 20’ m. Marieni tr. Zugnoni, 30’ m. Mondora tr. Zugnoni, 40’ m. Bassa Bs, 47’ m. tr. Bassa Bs, 52’ m. tr. Bassa Bs, 58’ m. Mottini tr. Zugnoni, 65’ m. tr. Bassa Bs.

Trasferta complicata per la franchigia valtellinese che all’ultimo momento si è vista spostare la gara da Leno a Roncadelle, senza però che la comunicazione della variazione effettuata dal comitato regionale giungesse con la dovuta attenzione ai dirigenti preposti. Così i pulmini con i ragazzi si sono recati a Leno dove hanno trovato l’amara sorpresa dello spostamento della partita a Roncadelle. Inversione di marcia e arrivo sul campo appena dieci minuti prima dell’inizio della gara. Niente riscaldamento e subito a giocare ancora frastornati per l’imprevisto.

Dopo una fase di studio, erano i padroni di casa a passare in vantaggio con una meta trasformata. I valtellinesi reagivano prontamente e nel giro di dieci minuti riuscivano a ribaltare lo svantaggio con due mete trasformate. Un recupero inusuale di oltre cinque minuti consentiva però ai bresciani di accorciare di nuovo le distanze alla fine del primo tempo, che si chiudeva comunque con Delebio in vantaggio 14-12.

Ad inizio ripresa due decisioni discutibili dell’arbitro che prima vedeva un fuorigioco inesistente e poi non vedeva un in avanti clamoroso, favorivano oltremodo i padroni di casa che riuscivano ad allungare nel punteggio. Mottini con un’azione personale riportava sotto i suoi, ma nel finale di tempo erano ancora i bresciani ad approfittare di alcuni placcaggi mancati per chiudere la gara con un’altra meta.

“E’ stata una gara non bella ma giocata alla pari – commentano i valtellinesi – dove gli sforzi dei nostri ragazzi sono stati vanificati da alcuni episodi discutibili come il lungo recupero a fine primo tempo e un paio di sviste arbitrali piuttosto evidenti nella ripresa. Se ci aggiungiamo le peripezie per raggiungere la sede della gara e anche qualcosa di nostro sul piano del gioco, ecco che il quadro si completa per descrivere la classica giornata no. Nulla da rimproverare ai ragazzi che ce l’hanno messa tutta, anche se alcuni errori potevano essere evitati.”

Prossimo appuntamento: sabato 26 marzo h. 18.00 a Cernusco: CERNUSCO-DELEBIO.

Under 15

 

SONDALO - LECCO 7-68 (m. Abordi tr. Zen)

SONDALO: Federico Abordi, Giulio Bassola, Samuele Bonetti, Filippo Capone, Leonardo Carella, Guido Gobetti, Cesare Gorelli, Matteo Maffi Gonzalez, Davide Oggioni, Gioele Pedercini, Enrique Peña, Gabriele Pini, Pietro Sala, Mattia Saligari, Tommaso Trivella, Andrea Vedovelli, Tommaso Venturini, Alessio Zamboni, Diego Zen. Allenatori: Claudio Nobili, Alessandro Cogliati, Enzo Maffi.

Un Lecco decisamente fuori portata ha sommerso il Sondalo con una valanga di mete. Una battuta d’arresto contro una squadra ben organizzata e forte in tutti reparti che ha preso subito in mano le redini dell’incontro ed ha condotto la gara sempre all’attacco. La franchigia valtellinese non ha saputo trovare i giusti mezzi per contrastare la netta superiorità dei lariani e con il passare del tempo ha perso anche concentrazione e si è lasciata andare. Solo nel finale i locali hanno sfoderato un guizzo di orgoglio siglando l’unica meta con una bella azione di Abordi e la trasformazione di Zen.
Prossimo appuntamento: sabato 2 aprile h. 17.00 a Rovato: ROVATO – AMATORI&UNION - SONDALO.

Under 13

SONDALO - COMO (1-4) (3-1)- (1-5)

SONDALO: Minasie Bettonagli, Federico Bianchini, Alessandro Colotti, Giovanni Delfino, Emanuele Del Tenno, Alì Diaby, Federico Ferrara, Roberto Gianatti, Luca Monchi, Riccardo Mosconi, Silvio Mottini, Christian Plozza, Biagio Raschetti, Gioele Rini, Stefano Rota, Michele Vedovelli, Mirko Zen, Riccardo Zucchi. Allenatori: Vanni Patroni e Paolo Parigi.

L’Under 13 formata da Sondrio e Sondalo era impegnata domenica mattina sul campo di Sondrio per la seconda giornata del torneo di categoria. Avversario di turno il Como. Mancando la terza squadra, che di solito viene inclusa nei raggruppamenti giocati con la nuova formula su campi di dimensioni più ampie, le due società si sono accordate per disputare tre tempi di 20 minuti ciascuno, per dare modo ai ragazzi di avere intervalli di riposo più calibrati.

Nella prima gara la franchigia valtellinese iniziava con il piede giusto andando subito in meta, poi però subiva la reazione dei lariani che marcavano quattro mete.

Il secondo incontro vedeva ancora i padroni di casa agguerriti e pronti a sfruttare ogni occasione. Dopo una gara combattuta e ricca di ribaltamenti di fronte il Sondalo conduceva in porto una vittoria per tre mete a una. Nel terzo incontro il Como faceva valere la sua migliore organizzazione e con azioni sguscianti metteva severamente alla frusta i valtellinesi superandoli nettamente per cinque mete a una.

“Pecchiamo ancora di inesperienza – ha commentato coach Paolo Parigi – Ed il fatto che riusciamo a fare solo un allenamento congiunto alla settimana ci penalizza dal punto di vista dell’organizzazione di gioco. Comunque abbiamo un buon gruppo, con ragazzi che hanno tanta voglia di imparare e di crescere. Giocare quasi ogni domenica ci permetterà comunque di raggiungere quell’amalgama che ancora ci manca.”

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie