Da Zanche vince a Vallelunga

Sotto la pioggia ha trionfato alla 300 chilometri auto storiche

Da Zanche vince a Vallelunga
12 Settembre 2017 ore 10:43

Dal rally alla pista. Non ci sono limiti per il pilota valtellinese Lucio Da Zanche che vince a Vallelunga la 300 chilometri auto storiche al volante di un’Alfa Romeo GTA.

Il valtellinese vince a Vallelunga

Rally o pista non fa differenza: Lucio Da Zanche conferma tutto il suo talento di pilota all’esordio assoluto sul tecnico circuito di Vallelunga vincendo la 300 Chilometri Auto storiche. Lo ha fatto in una domenica “a tutta pioggia” dopo aver fissato un giro record da prima fila al sabato sull’asciutto. Pluricampione europeo e italiano nei rally, il driver di Bormio ha concluso dunque con una meritata vittoria la trasferta laziale che l’ha visto protagonista su uno dei circuiti nazionali più rinomati dove era impegnato per la prima volta.

La gara

La gara si è disputata sotto una fitta pioggia diventata più volte un vero e proprio diluvio, tanto da obbligare la direzione gara a impiegare la safety car in due occasioni. E’ stata una cavalcata trionfale  per l’equipaggio composto da Da Zanche, Roberto Restelli e Fabrizio Zamuner. Sono stati capaci di mantenere un ritmo sempre efficace sull’ammirata GT preparata al meglio dalla Auto Delta. Da Zanche è stato impiegato nel suo turno di guida per completare l’ultimo tratto di gara ed è risultato sempre velocissimo, riuscendo a concludere sotto la bandiera a scacchi con ben 2 giri di vantaggio sul secondo assoluto. E oltre alla gara ha vinto anche il Trofeo Alfa Classic.

Il commento del pilota bormino

“È stata un magnifica vittoria di tutta la squadra. Ho colto al volo l’invito dell’amico Roberto Restelli, patron della splendida realtà Alfa Delta. Fabrizio è stato molto bravo nella prima parte di gara a sfruttare al meglio la possibilità di partire in prima fila, fattore risultato ancora più
importante viste le condizioni da bagnato. Roberto, nella seconda fase di gara, ha incrementato il ritmo e mi ha consegnato l’Alfa già in testa al gruppo. A quel punto ho soltanto pensato a completare il lavoro nella maniera migliore ed evitando le tante insidie che continuavano a presentarsi. Mi sono divertito molto e sono felice di aver ripagato in pieno la fiducia concessami. Una bella esperienza, anche se ora bisogna subito tornare con la testa all’Europeo Rally e al prossimo impegno all’Elba”.

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia