Eventi
Morbegno

Domani alle 10 si apre la Mostra del Bitto

Venti ore dedicate al principe della gastronomia valtellinese.

Domani alle 10 si apre la Mostra del Bitto
Eventi Bassa Valle, 15 Ottobre 2021 ore 13:36

Quando mancano meno di 24 ore all'inaugurazione della 114esima edizione della Mostra del Bitto, a Morbegno sono a buon punto i lavori per l'allestimento degli spazi, interni ed esterni, che accoglieranno i visitatori nelle due giornate di apertura, agevolati dalle favorevoli condizioni meteorologiche che si manterranno per l'intero fine settimana.

Venti ore

Venti in totale le ore di apertura: sabato dalle 10 alle 22, domenica dalle 10 alle 18. In questa 'limited edition' della secolare kermesse enogastronomica, cresciuta e ampliata rispetto all'edizione 2020, ma ancora condizionata dalla situazione sanitaria, per accedere è richiesto il green pass.

Appuntamenti principali

Gli appuntamenti principali sono due, ad aprire e a chiudere la giornata di sabato, entrambi ospitati nell'auditorium, dove l'ampia platea e la disponibilità di posti a sedere consente di mantenere il distanziamento e di evitare assembramenti. Alle 11, un'ora dopo l'apertura al pubblico, si svolgerà la cerimonia d'inaugurazione, alla quale sono attesi i rappresentanti degli enti pubblici, delle associazioni e delle aziende private che hanno organizzato e sostenuto la Mostra del Bitto. In serata, alle ore 21, è in programma la premiazione del concorso dei formaggi: sul palco sfileranno i vincitori per le sette categorie considerate e per i premi speciali. Per celebrare i 25 anni del Consorzio di Tutela dei Formaggi Valtellina Casera e Bitto saranno presenti i quattro presidenti che si sono avvicendati, Luciana Rumo, Maurizio Quadrio, Adriano Zamboni e Vincenzo Cornaggia, per ripercorrere le tappe principali della crescita che ha coinvolto sia i soci che i formaggi marchiati.

Prenotazione

Queste sono anche le ultime ore per prenotarsi on line sul sito www.mostradelbitto.it scegliendo la tipologia di degustazione e l'orario più graditi. Da stasera non sarà più possibile farlo ma per i posti ancora liberi ci si potrà iscrivere direttamente domani e domenica nel punto di raccolta che verrà allestito nell'area di piazza Sant'Antonio. Sono già molte le prenotazioni arrivate nei giorni scorsi, sia per gli appuntamenti nell'auditorium, nel convento di Sant'Antonio e a palazzo Malacrida che per i percorsi di degustazione organizzati a Traona dalla Pro Loco, e si presume che con le richieste dei visitatori che decideranno sul posto si arriverà al tutto esaurito, che si era registrato peraltro anche l'anno scorso. I visitatori della Mostra del Bitto, in larga maggioranza provenienti da fuori provincia, sono interessati proprio alle degustazioni, cresciute sia in quantità che in varietà rispetto all'edizione 2020, per scoprire il nostro territorio attraverso le eccellenze enogastronomiche. Non si limitano ad assaggiarle per apprezzarne la bontà ma vogliono conoscere le caratteristiche ed essere consigliati sugli abbinamenti migliori. Le opportunità del resto non mancheranno: oltre cinquanta appuntamenti con formaggi e miele, vini, birre e tutte le eccellenze locali presentate da esperti assaggiatori. A rendere più coinvolgente l'esperienza di gusto saranno gli accompagnamenti, arte, musica e teatro, e gli allestimenti. Nel cortile del chiostro lo chef stellato Gianni Tarabini della Fiorida accoglierà i visitatori a pranzo, a cena, per la merenda e l'aperitivo con speciali menù serviti a ritmo di swing.

Informazioni

Tutte le informazioni sul programma, compreso l'elenco degli esercizi pubblici che propongono "Menù al Dop" e "Cheese Hour", le iniziative che coinvolgono il tessuto cittadino, si trovano sul sito internet della manifestazione e ci si può rivolgere al Consorzio Turistico Porte di Valtellina (0342 601140) che per l'occasione rimarrà aperto sabato e domenica, nella sede di piazza Bossi, davanti della stazione, a disposizione dei visitatori.

Mostra del Bitto

Per l'organizzazione della Mostra del Bitto, la Comunità Montana Valtellina di Morbegno, che l'ha promossa con il Comune di Morbegno, il Consorzio di Tutela dei Formaggi e il Consorzio Turistico Porte di Valtellina, può contare sul sostegno di enti pubblici come la Regione Lombardia, la Provincia di Sondrio e il Consorzio Bim dell'Adda. Oltre alla collaborazione di Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina e Confartigianato Imprese Sondrio. Importanti sono i contributi di aziende private: Creval-Crédit Agricole è il main sponsor e Iperal finanzia il trenino che percorre la città con tour gratuiti in partenza da piazza Sant'Antonio ogni 40 minuti

Necrologie