Eventi
per il palato

Teglio e i weekend dei sapori: una formula vincente

Nel 2021 dopo le chiusure un successo straordinario con l'arrivo di molti turisti che si fermano per più giorni

Teglio e i weekend dei sapori: una formula vincente
Eventi Tiranese, 12 Novembre 2021 ore 16:35

 

 

Anno dopo anno la bella stagione per Teglio si allunga sempre di più grazie all'iniziativa lanciata negli anni Novanta dai ristoratori tellini, "Sapori d'autunno", che ha progressivamente accresciuto il suo successo, in termini di presenze e di apprezzamento, fino allo straordinario riscontro di questo 2021.

Oltre le aspettative

Il commento dell'organizzatore dell'iniziativa, Fabio Valli, rende tutta la sua soddisfazione:

≪Quest'anno abbiamo superato di molto le nostre più rosee aspettative - dichiara -: se nei weekend di settembre e ottobre abbiamo lavorato come in piena estate, anche novembre è iniziato nei migliori dei modi con tantissimi clienti non soltanto la domenica a pranzo, come avveniva negli anni scorsi, ma anche il sabato, a pranzo e a cena, e il venerdì sera. Rispetto al passato abbiamo molti più clienti di fuori provincia che soggiornano per l'intero fine settimana: una vera e propria scoperta che ci fa ben sperare per i prossimi anni.

Il riscontro è positivo per i ristoranti ma anche per tutte le strutture ricettive, dagli alberghi ai bed & breakfast, che hanno potuto contare su un avvio di stagione con le aperture di maggio sempre in crescendo e che terminerà a ridosso del Natale per riprendere subito con l'inverno. In tutti questi mesi il lavoro non è mai mancato ed è stato molto importante dopo i mesi difficili per la chiusura e le restrizioni: possiamo dire di essere ripartiti nel migliore dei modi grazie al "Re Pizzocchero" e ai "Weekend dei sapori"≫.

C'entrano le belle giornate autunnali e la voglia delle persone di ritrovare i piaceri a cui erano abituate prima della pandemia, ma a conquistare è soprattutto la proposta di Teglio che unisce alla buona cucina tipica, in particolare ai pizzoccheri preparati secondo l'antica ricetta custodita dall'Accademia, un importante patrimonio storico artistico e un contesto naturalistico di pregio. In questi anni l'iniziativa si è fatta un nome, il passaparola e l'intensa attività promozionale hanno contribuito a portare tanta gente a Teglio, sia clienti ormai affezionati sia persone nuove. Agli chef tellini è riconosciuto il merito di variare le proposte, rimanendo nel solco della tradizione, per valorizzare i sapori tipici.

Prossimi week end

Da questo fine settimana si entra nella fase conclusiva con i "Weekend dei sapori autunnali": il 13 e 14, il 20 e 21, il 27 e 28 novembre si potrà scegliere tra il "Menù dell'Accademia", essenziale nella sua tipicità, con Bresaola, sciatt, pizzoccheri e formaggi valtellinesi, e il più ricercato "Menù ai sapori autunnali".

Nella lista, oltre a sciatt e pizzoccheri, si trovano la Tavolozza dei sapori autunnali come antipasto, l'Arista di maialino classico al Valgella con purea di zucca e castagne glassate per secondo, Delizie del casaro con mostarde di frutta e Carosello cromatico di dolci autunnali per chiudere. Con i corposi vini rossi valtellinesi, le grappe e i liquori.

Grande interesse

Per le prossime settimane c'è grande interesse: i clienti hanno prenotato con largo anticipo per avere la certezza di vivere l'esperienza di gusto in uno dei ristoranti di Teglio. Ci sono famiglie, coppie ma anche tanti gruppi di amici sempre più numerosi, che in autonomia programmano il viaggio e prenotano l'albergo e il ristorante.

Formula vincente

Una formula che dopo tanti anni dal suo esordio si dimostra vincente:

≪Abbiamo avuto la giusta intuizione - conclude Fabio Valli -: prima ancora delle strategie sulla destagionalizzazione, abbiamo colto i cambiamenti nel gusto e nelle abitudini della gente, ideando una proposta per soddisfare le esigenze e realizzare i desideri dei clienti. E siamo stati premiati≫.

 

Necrologie