Bormio: Luca Spechenhauser show ai Mondiali di Short Track

Buona prova del bormino.

Bormio: Luca Spechenhauser show ai Mondiali di Short Track
Alta Valle, 02 Febbraio 2020 ore 09:08

Luca Spechenhauser show. Fantastica quarta piazza ieri per il 19enne azzurro di Bormio Luca Spechenhauser che sul ghiaccio di casa ha saputo incantare il pubblico ed il mondo dello short track. Una quarta piazza nella gara dei 1500 metri che ha certamente il sapore di una medaglia non solo perché Luca ci è andato vicinissimo, ma perché nei vari turni di giornata è sempre stato tra i protagonisti.

Finale stellare

Una finale stellare, da ritmi elevati già dopo la prima metà, una scelta tattica dettata dalla consapevolezza generale che trovarsi nelle posizioni di testa quando il super duo coreano decideva di prendere in mano la gara, significava poter sfruttare la scia. Ma come spesso accade nel “crazy world” dello short track, cadute e contatti hanno fatto la differenza, con il tandem coreano Kim e Ahn a giocarsi nell’ordine la vittoria. Alle loro spalle, bronzo per il cinese Zhang e poi l’azzurro Luca Spechenhauser , quinto all’arrivo ma poi avanzato in quarta posizione in seguito alla squalifica del coreano Lee, che nel tentativo di fare tripletta ostacolava l’olandese Van t’ Wout. Gioia per una top five mondiale per Spechenhauser osannato dal bel pubblico presente al palaghiaccio bormino ed applaudito anche dal presidente della Federghiaccio, Andrea Gios: “Sì, sono felice anche se è mancato poco per una medaglia però ci ho provato fino alla fine. Questa 4^ piazza l’ho guadagnata sicuramente in semifinale dove ho gareggiato con gambe e testa”. Un Luca Spechenhauser azzurro aggregato alle Fiamme Oro, molto bravo a giocarsi la finale B anche dei 500 metri, una distanza non propriamente sua visto le sue doti da mezzo fondista, ma che l’ha visto comunque brillantemente chiudere in 6^ piazza.

Vince Kim

Manco a dirlo la vittoria è andata ancora ad un coreano, Kim davanti al russo Balbekov ed il cinese Sun. 15^ piazza per l’azzurro Thomas Nadalini bravo ad approdare sino ai quarti di finale. Un sabato mondiale ricco di emozioni anche grazie all’altra stella del ghiaccio bormino, Elisa Confortola, vincitrice della finale B dei 1500 metri chiudendo così la generale in 8^ piazza. “Mi spiace per come è andata la semifinale dei 1500. Un errore dettato più che altro dalla distrazione non mi ha permesso di arrivare in finale.” Elisa Confortola fuori purtroppo causa caduta nei quarti di finale dei 500 metri. Nel ranking finale di distanza stra-dominata dall’olandese Velzeboer sulla canadese Brunelle e la statunitense Stoddard, da segnalare la 15^ piazza di Chiara Betti la 17^ di Elisa Confortola seguita in 18^ da Katia Filippi. Una serata mondiale che si è conclusa in maniera agro dolce per la bella nazionale di Nicola Rodigari e Gabriella Monteduro. La staffetta femminile composta da Betti, Confortola, De Piazza e Filippi ha passato il turno di semifinale ed oggi sarà nella lotta per le medaglie al fianco di Olanda Russia e Corea. Peccato invece per quella maschile – Li, Nadalini, Oss Chemper e Spechenhauser – dove una caduta proprio dello stesso Spechenhauser ha infranto le speranze di finale.

LEGGI ANCHE: Mondiali Short Track: a Bormio è subito record

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia