Attualità
la procedura

Approvate le nuove linee guida per lo smaltimento degli inerti

il Prefetto Salvatore Pasquariello ha presieduto la riunione dell’assemblea plenaria del “Tavolo Tecnico inerti”.

Approvate le nuove linee guida per lo smaltimento degli inerti
Attualità 02 Marzo 2022 ore 04:43

Lo scorso 25 febbraio 2022, presso la Sala Consiliare della Provincia di Sondrio, il Prefetto Salvatore Pasquariello ha presieduto la riunione dell’assemblea plenaria del “Tavolo Tecnico inerti” istituito per la gestione della problematica dello smaltimento dei materiali da costruzione nel territorio di questa provincia.

Nuova procedura

Dalla Prefettura fanno sapere:

La riunione è stata convocata per l’approvazione finale di due documenti: “Linee guida alla gestione dei rifiuti provenienti da attività di costruzione e demolizione quali, ad esempio, cantieri edili, attività di ristrutturazione di edifici, costruzione di infrastrutture” e il vademecum “End of Waste”, elaborati all’esito dei numerosi incontri tenutisi a partire dal mese di luglio 2021, allo scopo di fornire agli operatori del settore delle indicazioni utili alla classificazione dei materiali e funzionali al corretto smaltimento degli stessi.

Inoltre Regione ha elaborato una nuova procedura che sarà inserita all’interno del “Programma di Gestione dei Rifiuti Regionali” di prossima approvazione, secondo la quale in situazioni emergenziali il Presidente della Provincia potrà comunicare la necessità di realizzare una particolare tipologia di impianti e la Regione disporre la deroga agli stringenti limiti dei criteri localizzativi.

L’analisi della tipologia di impianto sarà, in un secondo momento, effettuata dalla Provincia in sede di Conferenza di servizi, non essendo più assoggettata a quei vincoli escludenti che non consentono sin dall’inizio di presentare la domanda.

In caso di emergenza

Quindi, - spiegano dalla Prefettura -  nell’ipotesi in cui si verificasse un’emergenza che comporti la necessità di attivare la procedura, nel rispetto di particolari prescrizioni si potrà procedere in deroga rispetto ai vincoli localizzativi. Al termine della riunione è stata approvata la versione definitiva dei citati documenti, che il Prefetto trasmetterà alle Stazioni Appaltanti, agli Ordini professionali e alle Associazioni di categoria per un’ampia diffusione. Tutti gli Enti e le Istituzioni coinvolte hanno manifestato la loro soddisfazione per il lavoro svolto e per l’importante valenza informativo-formativa dei documenti prodotti.

Seguici sui nostri canali
Necrologie