fare rete

Maturità da 100 all’Agrario per Giorgio, le difficoltà non fermano il suo impegno

Giornata speciale, di grande soddisfazione, quella del diploma per il ragazzo residente a Berbenno.

Maturità da 100 all’Agrario per Giorgio, le difficoltà non fermano il suo impegno
Attualità Sondrio, 21 Luglio 2021 ore 14:30

 

Si è diplomato all’Istituto tecnico agrario di Sondrio, con valutazione pari a 100/100. Un importante risultato per Giorgio Cincera, residente a Berbenno di Valtellina, ragazzo affetto da sindrome dello spettro autistico.

100all'Agrario

Giorgio ha concluso al meglio il suo percorso scolastico, festeggiato da tutti: dall’insegnante di sostegno Venera Samuele, dalla referente del dipartimento sostegno dell’istituto Oriana Zubiani, dall’assistente educativa Marianna Azzola, dalla referente del tirocinio attivo Sonia Fanoni e soprattutto dai suoi familiari.

«Giorgio dà sempre il massimo e così è stato anche questa volta - riferisce la mamma -. E’ stata davvero una grande soddisfazione. Non sono entrata con lui durante l’esame finale e la discussione della tesina, non volevo destabilizzarlo dalla sua solita routine.

Non ci aspettavamo un risultato così eccellente, ma sapevo si fosse impegnato molto con le insegnanti nonostante le difficoltà nello studio. E’ stato un percorso lungo e anche un po’ stancante per lui, soprattutto negli ultimi mesi con l’aggiunta delle restrizioni per il Covid. Ma è riuscito ad ottenere un risultato di grande livello, calibrato sulle possibilità. Era molto felice. Devo un grande ringraziamento alla scuola, alle insegnanti, alle assistenti e a tutte le figure che hanno seguito Giorgio».

La tesina

L’argomento della tesina di Giorgio, che ha frequentato all’Agrario l’indirizzo «viticoltura ed enologia», era «In fermento - Birra ed altri fermentati» frutto di un percorso di alternanza scuola lavoro presso il Birrificio Pintalpina di Chiuro.

«Negli ultimi tre anni di scuola, Giorgio, ogni mercoledì, si recava al Birrificio di Chiuro, seguito dall’educatrice Elisa - prosegue la mamma - Ora sempre all’interno di questa realtà verrà attivato per lui un tirocinio di circa un anno. Giorgio, da quando abbiamo avuto la diagnosi a 7 anni, è sempre stato seguito al Centro Autismo di Mossini, ora con la dottoressa Maria Luisa Combi, e alla Neuropsichiatria di Sondrio.

Abbiamo sempre cercato di fare rete tra le figure che lo seguono nella sua crescita, di coinvolgerlo e stimolarlo nelle attività. Il contatto con le persone non è mai mancato. Ora siamo in un momento di transizione.

Si tratta di valutare ed individuare, con le figure professionali che lo seguono, il suo percorso dopo scuola. Speriamo di trovare una via per lui, fatta su misura, dove possa stare bene e mettere a frutto le sue risorse».

Giorno speciale

All’uscita dall’esame grande festa per Giorgio, con la tradizionale corona d’alloro e i fiori di rito che lo aspettavano. Per lui è stato un giorno speciale.

Così come per le insegnanti.

«Il traguardo raggiunto da Giorgio ci ha dato grande soddisfazione - ha riferito la docente di sostegno Venera Samuele -. Giorgio in questi anni si è impegnato al massimo, ha fatto grandi sacrifici e non si è mai tirato indietro di fronte a nessuna consegna.

E’ un ragazzo con una ricchezza d’animo infinita, una sensibilità e un senso di lealtà e giustizia molto alto. Senza parlare del suo bagaglio di sentimenti e pensieri. Lui è stato uno dei miei primi alunni, quattro anni fa. Mi ha davvero insegnato ad approcciare questo mestiere, ad ascoltare i ragazzi e imparare come insegnare loro.

Giorgio è attento ai particolari, alle piccole cose, quelle a cui tanti di noi, sbagliando, non danno più importanza. Ad esempio, si accorge sempre, senza parlarne, se c’è qualcosa che non va nell’umore di qualcuno, lo abbraccia e rassicura. E’ sempre pronto a difendere coloro che ritiene essere in difficoltà e a mantenere il rispetto delle regole. Giorgio mi ha lasciato una grande ricchezza di nuove esperienze ed emozioni. E’ semplice, puro e trasparente».

E prosegue:

«Giorgio ha un talento per il disegno, è un bravissimo fumettista. Ha una grande passione. Infatti, ad esempio, tutte le immagini della sua tesina sono state rappresentate da lui. E ha anche partecipato al concorso per il logo della consulta studentesca di Sondrio, arrivando quarto tra i finalisti. Spero possa sempre portare avanti questa sua passione».

Necrologie