Attualità
Cultura

Tirano è ancora una volta La città delle bambine e dei bambini

La rassegna arriva alla sua quarta edizione sempre ispirandosi alla carta dei diritti dell’infanzia.

Tirano è ancora una volta La città delle bambine e dei bambini
Attualità Tiranese, 29 Novembre 2022 ore 07:00

La rassegna tiranese La città delle bambine e dei bambini arriva alla sua quarta edizione sempre ispirandosi alla carta dei diritti dell’infanzia e quest’anno in particolare a due diritti sanciti dalla Convenzione: il diritto ad una educazione che sviluppi il rispetto dei valori e delle culture di altri popoli (art. 29) e il diritto di chi è fragile a partecipare pienamente alla vita sociale (art. 23).

Per questo, il programma 2022 propone un incontro con il mondo giapponese dell’artista Katsumi Komagata e il mondo tattile dei suoi libri creati anche per quei bambini che faticano a leggere e pensati per annullare ogni barriera fisica, linguistica e culturale. Ma tutte le iniziative, da fine novembre al 7 gennaio, sono occasione per bambine e bambini di conoscere "altri mondi" usando tutti i sensi: letture per ascoltare, incontri per guardare e laboratori per manipolare, creare con la carta o tingere coi colori della natura. Si è iniziato sabato 26 novembre in Biblioteca con le letture delle Volontarie per la Cultura "Andiamo diritti alle storie" per poi lasciare spazio a Komagata con un programma che si rivolge a tutti, dai 9 ai 99 anni.

Laboratori

Tre laboratori manuali, uno dei quali incentrato sul tatto, e la mostra "Essenze di carta" che dal 2 al 18 dicembre presenta a Palazzo Foppoli oltre 30 libri del pluripremiato designer Katsumi Komagata e per la quale la Biblioteca propone anche visite guidate su appuntamento. I libri in mostra sono ora patrimonio della Biblioteca Arcari e resteranno a disposizione anche in seguito per chi vorrà sperimentare l’esperienza di libri straordinari per i più piccoli e non solo. Bambini e bambine dai 6 ai 10 anni potranno vivere l’esperienza dei libri di Komagata anche nei due appuntamenti "Là, dove dormono le stelle" con letture ad alta voce in italiano e giapponese a cura della Biblioteca e di Hiroko Yoshihara (9 e 15 dicembre, ore 15).

Ai più piccoli, dai 3 ai 5 anni, sono dedicati gli incontri con Hans Hermans, formatore e artista noto al pubblico tiranese, che guiderà bimbe e bimbi ad "Ascoltare con gli occhi". Per i più grandi, dai 14 anni, Hans Hermans propone il laboratorio "Libro pensatore" per realizzare insieme un Libro arcobaleno. Al mondo del colore naturale sono dedicati i due laboratori per famiglie "Tingiamo con la natura" a cura di Passi e crinali e Coop. Gards per tingere la lana con le erbe, per sperimentare manualità e creatività insieme. Sabato 17 dicembre e 7 gennaio, dalle ore 15 al Local Hub di Palazzo Foppoli (progetto "Quattro passi tra natura e territorio" cofinanziato da Pro Valtellina), da prenotare entro il giovedì sera precedente.

Commenti

"Capita di dare per scontati i diritti che come società abbiamo conquistato con il tempo. Celebrare annualmente l’anniversario della Carta dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza con una rassegna culturale dedicata ai più piccoli vuole essere un modo per continuare a mettere al centro dell’azione politica i più piccoli e i più fragili" dichiara Camilla Pitino, consigliera delegata all'istruzione del Comune di Tirano. "Purtroppo l’attualità ci ricorda quotidianamente quanto i diritti di bambine e bambini vengano spesso calpestati. Per questo è importante continuare a celebrare questo anniversario e rileggere i diritti che spettano a bambini e bambine".
"Quando la cultura ci permette di incontrare altri mondi, diventa ricca e inclusiva - conclude l’assessore alla Cultura Sonia Bombardieri - perchè la diversità non è una forma di inferiorità o una minaccia, ma sinonimo di ricchezza". Le iniziative sono realizzate con il sostegno della Cm, nell’ambito del progetto IO leggo, TU leggi, NOI leggiamo cofinanziato da Fondazione Cariplo.

Seguici sui nostri canali
Necrologie