Aprica

Aprica e la beffa di Natale, mai così tanta neve

Si attende il 7 gennaio.

Aprica e la beffa di Natale, mai così tanta neve
Cronaca Tiranese, 14 Dicembre 2020 ore 07:29

Pronti ad accogliere i turisti.

Aprica e la beffa di Natale, mai così tanta neve

Passeggiate sulla neve, sci di fondo, trekking con ciaspole, scialpinismo su una pista del Baradello, bob e slittino ai Campetti. Con queste proposte diversificate – ammesso che verrà consentito ai lombardi di andare nelle seconde case, ma pare di sì – Aprica affronterà il periodo di Natale più ricco di neve almeno degli ultimi 10 anni. Già, perchè proprio prima del ponte dell’Immacolata è venuta una nevicata record, oltre un metro solo in paese. Una nevicata che ha davvero il sapore della beffa, proprio nell’anno in cui gli impianti dovranno rimanere chiusi almeno fino al 7 gennaio.

Il messaggio

In tal senso un messaggio da Aprica skipass è giunto giovedì: “Apertura impianti: dal 7 gennaio si torna a sciare all’Aprica! In attesa di conferme governative, stiamo lavorando con il massimo impegno per garantire la sicurezza dei nostri ospiti e le misure di distanziamento sociale necessarie per riaprire gli impianti sciistici di Aprica. Nei prossimi giorni comunicheremo tutte le linee guida per fruire degli impianti di risalita del nostro comprensorio ma, salvo imprevisti, possiamo già oggi dirvi che, con immenso entusiasmo, dal 7 gennaio vi aspettiamo all’Aprica”. E alla fine della scorsa settimana il presidente Siba Domenico Cioccarelli ha lanciato un appello. Le società impianti hanno dato fondo alle loro forze preparando tutte le piste affrontando spese che ad oggi difficilmente recupereranno ma non si sono mai fermate.

LEGGI ANCHE: Il Baradello di Aprica visibile a km di distanza regala una luce di speranza

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità