Bimba morta a 5 mesi, insulti razzisti alla mamma – TUTTI I COMMENTI

La vicenda è diventata un caso politico nazionale.

Bimba morta a 5 mesi, insulti razzisti alla mamma – TUTTI I COMMENTI
Sondrio, 19 Dicembre 2019 ore 06:58

E’ diventato un  caso la morte a 5 mesi di una bimba di origine africana. Una consigliera comunale di Sondrio ha infatti raccontato di aver assistito a insulti razzisti nei confronti della madre della piccola al Pronto soccorso.

LEGGI QUI LA NOTIZIA DI SABATO

Insulti dopo la morte della bimba di 5 mesi

A lanciare l’accusa è stata Francesca Gugiatti. Lo ha fatto sabato sera, poche ore dopo il dramma avvenuto in mattinata, durante la manifestazione delle Sardine in piazza Campello (LEGGI QUI). Ha raccontato di aver sentito un uomo in sala d’aspetto pronunciare frasi offensive verso la madre. A scatenare queste affermazioni da parte dell’uomo il comportamento della donna, che piangeva e gridava straziata dal dolore.

Il caso è diventato nazionale

Dopo che la notizia ha cominciato a circolare in particolare sui social, il caso è diventato nazionale. Numerosi i leader politici che si sono schierati esprimendo solidarietà verso la mamma della piccola e condannando le frasi razziste. Il sindaco di Sondrio, Marco Scaramellini, ha invitato la comunità a stringersi nel silenzi, mentre il suo predecessore, Alcide Molteni, si è retoricamente chiesto se queste affermazioni fossero dovute al fatto che la donna ha la pelle nera. E la condanna delle affermazioni razziste sono arrivate anche dal deputato Mauro Del Barba, dal leader di Più Europa Benedetto Della Vedova e dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle in Regione, che si è anche offerto di aiutare economicamente la famiglia per le spese dei funerali.

Indagano i carabinieri

Intanto i Carabinieri e la Procura stanno svolgendo accertamenti sulla morte della piccola. La bimba è stata sottoposta ad autopsia che, stando ai primi risultati, confermerebbe la causa naturale del decesso. E sempre i Carabinieri, presenti in quei drammatici momenti al Pronto Soccorso, che il personale dell’ospedale hanno spiegato di non aver udito alcun insulto. Ma va anche detto che in quei concitati momenti la loro priorità era assistere la donna disperata per la perdita della bambina. E sempre stando a quanto si è appreso non sarebbe stata formalizzata alcuna denuncia per le frasi razziste.

LEGGI QUI LA LETTERA APERTA DEL SINDACO SCARAMELLINI

LEGGI QUI IL COMMENTO DELL’EX SINDACO ALCIDE MOLTENI

LEGGI QUI IL COMMENTO DEL DEPUTATO PD MAURO DEL BARBA

LEGGI QUI IL COMMENTO DI BENEDETTO DELLA VEDOVA

LEGGI QUI IL COMMENTO DEL GRUPPO REGIONALE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

LEGGI QUI IL COMMENTO DI SONDRIO CIVICA

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia