botta e risposta

Continua la polemica sulla Proloco di Grosotto

La risposta di Ezio Palotti, presidente della Proloco Grosotto

Tiranese, 23 Ottobre 2020 ore 18:24

COntinua la polemica attorno alla Proloco di Grosotto accusata di non fare abbastana per animare il paese. “Si aggrappa alla scusa del Covid per giustificare l’inattività della Pro loco senza controbattere alla mia considerazione che, malgrado la pandemia, in ogni paese della zona sono state organizzate delle manifestazioni nel rispetto delle normative vigenti” aveva scritto nella sua invettiva il grosottino Guido Monti rivolto al presidente Ezio Palotti. La risposta non si è fatta attendere.

Continua la polemica

“Egregio signor Guido Monti, – scrive nella sua risposta il presidente Palotti – io la conosco molto bene, e tengo a precisarle che io Grosotto lo frequento da oltre 50anni. Vengo alla libertà di parola art.21 della costituzione lo condivido, ma , le offese che lei ha rivolto sono punibili dall’articolo 595 del codice penale, diverso da ciò che lei dice che non ha offeso la mia persona ma l’associazione . Per quanto riguarda le varie manifestazioni io non mi nascondo dietro il COVID-19, ma forse non sa’ che rispetto ai suoi tempi da segretario pro loco ,sono un po’ cambiati a livello burocratico. Ciò che in altri paesi hanno fatto a livello di manifestazioni non induce la mia persona a possibile denuncia penale per soddisfare il piacere di chi non vuole capire la situazione. Mi risulta che siamo in un periodo difficile. Per quanto riguarda la sua ossessione per la sgambata dei castelli , se abbiamo deciso di non proporla il motivo ci sarà. Per chi come lei e altri come lei ci considera degli incapaci o assenti , un consiglio ve lo posso dare ,entrate a collaborare nella pro loco”.

LEGGI ANCHE:

Pro loco Grosotto, è polemica

Polemica eventi a Grosotto

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia