controlli

Lavoro nero a Chiavenna, sospesa un'attività

Operazione da parte dei Carabinieri.

Lavoro nero a Chiavenna, sospesa un'attività
Cronaca 28 Luglio 2021 ore 14:11

Nuovi controlli nell’ambito dell'attività di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti ed al lavoro nero all'interno degli esercizi pubblici sono stati eseguiti lo scorso fine settimana dai Carabinieri della Compagnia di Chiavenna unitamente a quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Sondrio e ad una unità cinofila del Nucleo Carabinieri Cinofili di Bergamo – Orio al Serio.

A Chiavenna

In particolare l’attività si è concentrata sulle attività commerciali aperte in orario notturno nel centro di Chiavenna.

I militari spiegano che l’operazione ha consentito di accertare che due lavoratori impiegati in un esercizio pubblico erano senza regolare contratto ed inevitabilmente sono scattate le sanzioni che hanno raggiunto il titolare tra le quali la “sospensione dell’attività imprenditoriale per occupazione di lavoratori in nero”.

Nello stesso ambito si trovavano ad operare anche i Carabinieri dell’Unità Cinofila che hanno effettuato in contemporanea controlli finalizzati alla ricerca di persone in possesso di sostanze stupefacenti e, grazie al fiuto del cane antidroga labrador “Grinder”, sono riusciti ad individuare due giovani trovati in possesso di più di 6 grammi di hashish e pertanto segnalati alla Prefettura di Sondrio quali assuntori di sostanza stupefacente.

Necrologie