Aperta la pista d'atletica

Livigno riparte dallo sport

Tutte le discipline che si possono praticare.

Livigno riparte dallo sport
Alta Valle, 20 Maggio 2020 ore 06:00

Stanno riprendendo tutte le attività.

Livigno riparte dallo sport

Livigno riparte dallo sport outdoor. E di corsa. Dall’8 maggio, infatti, ha riaperto la pista di atletica, fiore all’occhiello del Piccolo Tibet, inaugurata la scorsa estate. Sono diventati percorribili anche la pista ciclabile e i primi sentieri per trail running e mtb a misura di sportivi, dilettanti e professionisti, o semplicemente per una desiderata passeggiata. Seguono i campi di tennis, golf e biathlon, equitazione, golf, tiro con l’arco, tiro a segno, canoa, canottaggio, arrampicata sportiva. Livigno, si sa, è una autentica palestra all’aria aperta per ogni genere di sport; praticare la propria disciplina in quota aiuta a rientrare in forma e prepararsi al meglio, come fanno da sempre tanti campioni di specialità diverse.

Assalto

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana il 7 maggio ha aggiornato le precedenti disposizioni per il contenimento del Covid-19 con una nuova ordinanza che tanti sportivi attendevano da tempo. E così è stato un assalto, ma con giudizio, alla pista di atletica, tassello mancante dell’offerta di “altitude training” a 1800 metri di quota, particolarmente apprezzato da appassionati e professionisti per la sua fattezza; si tratta infatti di un circuito con uno speciale strato di gomma di 10 mm e con un ultimo strato di Ethylene-Propylene Diene Monomer granulato di 4 mm, perfetto compromesso tra hard e soft, di colore blu, che spicca in tutte le stagioni. La pista fa parte delle strutture sportive di Aquagranda, ed è a disposizione anche per gli stage ufficiali di FIDAL, a seguito di un accordo firmato da Casa Atletica Italiana a Doha (Qatar) nel 2019, in occasione dei Campionati Mondiali di atletica leggera. L’impianto può essere utilizzato con tariffa giornaliera (5 euro) o stagionale (89 euro) e con particolari riduzioni per over 65, junior, diversamente abili, residenti e per tesserati ASD lombarde. La pista è fruibile nel pieno rispetto delle normative in materia di contenimento del virus Covid-19, tutte illustrate in loco con apposita cartellonistica, come l’obbligo di rispettare la distanza interpersonale di almeno due metri, se si tratta di attività sportiva, o di un metro, per semplice attività motoria.

Altri

È aperta ed agibile anche l’apprezzata pista ciclabile, praticamente pianeggiante, adatta agli allenamenti di atleti o semplici sportivi e disponibile per piacevoli sgambate in un contesto ambientale di assoluta bellezza, un motivo in più per lasciarsi alle spalle le giornate in quarantena. Molti gli apprezzamenti anche per l’apertura del campo da tennis e per il beach tennis all’aperto, così come del campo da golf situato in zona San Rocco e del centro del biathlon intitolato a Dorothea Wierer realizzato due anni fa in località Forcola. Nel frattempo non bisogna dimenticare che sono utilizzabili anche i primi sentieri per la pratica del trail-running e le strade per il ciclismo. Un mese di maggio di vera rinascita per tutti coloro che vorranno rimettersi in forma fisica, dopo la costretta clausura.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia