dopo le ricerche

Morto mentre cercava funghi, una vittima sul Mortirolo

Ritrovamento nel pomeriggio di ieri.

Morto mentre cercava funghi, una vittima sul Mortirolo
20 Settembre 2020 ore 10:37

Un’altra vittima sui monti mentre cercava funghi. Questa volta sul Mortirolo, al confine tra le province di Sondrio e Brescia.

Morto mentre era a funghi

Il corpo senza vita dell’uomo di Sale Marasino, G.M. le iniziali, 60 anni, disperso da venerdì 18 settembre 2020 è stato trovato ieri pomeriggio, 19 settembre. Era in Alta Valle Camonica per funghi con un amico, con il quale si era messo d’accordo per ritrovarsi a un certo orario. Il ritardo ha fatto scattare l’allarme. Le ricerche hanno impegnato la V Delegazione Bresciana del Soccorso alpino, con i tecnici e l’unità cinofila di ricerca in superficie, il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza, i Carabinieri, i Vigili del fuoco e i gruppi di Protezione civile; oltre un centinaio le persone operative. I soccorsi hanno sorvolato la zona con l’elisoccorso di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) di Sondrio e l’elicottero dei Vigili del fuoco. Le ricerche sono andate avanti per ore, anche di notte. Nella giornata di ieri, l’elicottero dei Vigili del fuoco ha trasportato i soccorritori in quota per agevolare le ricerche. Nel pomeriggio, intorno alle 14:00, l’uomo è stato ritrovato senza vita in località Valle Varadega, comune di Monno, a 1940 metri di altitudine. Era scivolato in una zona impervia. È stato recuperato con la tecnica della barella portantina. L’intervento si è concluso in serata, con il rientro delle squadre.

LEGGI ANCHE: Cade per oltre 200 metri: cercatore di funghi vivo per miracolo, ma è grave

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia